19:47 23 Ottobre 2018
Un canale prosciugato in Iraq

Media: 27.000 intossicati a causa di acqua potabile contaminata

© AP Photo / Hadi Mizban
Mondo
URL abbreviato
0 05

Almeno 27.000 persone sono state ricoverate a causa dell’acqua potabile contaminate nella provincia di Bassora, nel sud dell'Iraq, riporta il canale televisivo Al-Sumaria riferendosi alla dichiarazione del primo vice capo della Camera dei rappresentanti dell'Iraq, Hassan al-Kaabi.

In precedenza, il direttore generale del dipartimento della Sanità di Bassora, Riyad Abd al-Amir, aveva parlato di circa 14.000 persone avvelenate.

"Il fatto che 27.000 persone siano rimaste intossicate a causa della contaminazione dell'acqua potabile nella provincia di Bassora è grave", ​​ha detto il funzionario.

Al-Kaabi ha confermato che nella provincia sono necessari investimenti strutturali, l'individuazione di risorse diverse dal petrolio e nuovi posti di lavoro per la popolazione della provincia.

Le azioni di protesta in Iraq sono iniziate l'8 luglio dalla città portuale meridionale di Bassora. La situazione è peggiorata dopo la morte di uno dei manifestanti che protestava contro la disoccupazione e lo stato del settore comunale. Le proteste di Bassora si sono diffuse in altre province meridionali del paese: Maysan, Karbala, Najaf, Di-Kar e Babil. I dimostranti e le loro richieste sono stati sostenuti dalla suprema autorità spirituale degli sciiti iracheni, Ali al-Sistani. I manifestanti chiedono alle autorità di porre fine alle interruzioni dell'erogazione di elettricità e acqua. La situazione è stata aggravata dal caldo di 50 gradi registrato nelle province meridionali dell'Iraq.

Le autorità precedenti in risposta alle manifestazioni hanno creato una commissione speciale per soddisfare le esigenze dei manifestanti, promettendo gli abitanti di Bassora di destinare 2 miliardi di dinari (17 milioni di dollari) per ripristinare il sistema di approvvigionamento idrico per l'acqua potabile e per la fornitura di elettricità. Inoltre, le autorità hanno promesso di creare 10.000 posti di lavoro per i residenti della provincia. Il tasso ufficiale di disoccupazione in Iraq è del 10,8%. Oltre il 60% dei disoccupati ha meno di 24 anni.

Inoltre, l'agenzia KUNA ha riferito che sullo sfondo delle  manifestazioni che hanno colpito l'Iraq, il Kuwait ha dato a questo paese quattro impianti di dissalazione di 250.000 litri di capacità ciascuno. 

Correlati:

Iran conferma di aver bombardato sede di partito curdo ribelle in Iraq
Iraq: precipita elicottero militare USA
Manifestazioni in Iraq: la crisi della fornitura di elettricità allontana l’Iraq dall’Iran
Iraq, proteste in strada: 14 morti, 800 arrestati
Tags:
Manifestazione, Acqua, Manifestazione, elettricita, Manifestazione, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik