01:47 26 Settembre 2018
Margarita Simonyan, caporedattore di Sputnik

Caso Skripal: sospettati russi svelano cosa fanno nella vita a caporedattrice Sputnik

© Sputnik . Sergey Guneev
Mondo
URL abbreviato
4391

La caporedattrice di Sputnik e RT Margarita Simonyan ha riferito che i cittadini russi Alexander Petrov e Ruslan Boshirov, che Londra sospetta coinvolti nel caso Skripal, le hanno raccontato cosa fanno nella vita.

In precedenza Simonyan ha dichiarato di aver fatto un intervista a Petrov e Boshirov, che andrà in onda su RT nelle prossime ore.

"Nell'intervista ci saranno loro. Con mia grande sorpresa, hanno fatto un bel resoconto dettagliato di ciò che fanno e di come si guadagnano da vivere" ha detto Margarita Simonyan al canale televisivo Russia 24.

Il 4 marzo a Salisbury sono stati avvelenati l'ex ufficiale dei servizi segreti sovietici Sergey Skripal e sua figlia Julia, che ha innescato un imponente scandalo internazionale. Londra, hanno dichiarato che la Russia è coinvolta nell'incidente, Mosca lo nega categoricamente.

La Russia ha ripetutamente suggerito di avviare un'indagine congiunta dell'incidente, ma Londra ha ignorato l'iniziativa e ha rifiutato di dare l'accesso agli Skripal. Inoltre, il Ministero degli Esteri ha colto in flagrante il Premier britannico Theresa May nel mentire: May aveva affermato che l'arma chimica era stata fabbricata in Russia. Tuttavia, nel laboratorio di Porton Down in Regno Unito questa affermazione è stato smentita.

All'inizio di settembre, Londra ha pubblicato le fotografie di due "sospettati nell'avvelenamento degli Skripal", sostenendo che si tratta di due agenti del Direttorato Principale per l'Informazione della Russia, (è un servizio segreto militare d'intelligence in continuità con i servizi segreti sovietici) Alexander Petrov e Ruslan Boshirov. A Mosca, hanno affermato che questi nomi in Russia "non dicono nulla" e hanno nuovamente invitato la Gran Bretagna a passare dalle accuse e dalle manipolazioni alla cooperazione.

Più tardi, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che le autorità della Federazione Russa conoscono l'identità dei "sospettati" nel "caso Skripla", annunciati da Londra. Il capo dello stato ha chiesto loro di apparire e parlare con i media, osservando che questi sono civili.

Correlati:

Putin sui sospetti del caso Skripal: sappiamo chi sono, li abbiamo trovati
Ambasciata russa a Londra smentisce articolo del Guardian sul caso Skripal
Media: Sergey Skripal cooperava con i servizi segreti spagnoli
Tags:
Politica, avvelenamento, politica, Caso Skripal, avvelenamento, Sputnik, RT, Sergei Skripal, Theresa May, Margarita Simonyan, Londra
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik