15:38 19 Novembre 2018
Corvetta Afonso Cerqueira (foto d'archivio)

In Portogallo vecchia nave militare diventa barriera corallina artificiale

© Foto : Marinha Portuguesa
Mondo
URL abbreviato
0 20

La corvetta portoghese Afonso Cerqueira ha detto addio al servizio militare una volta per tutte ed e ora il suo scopo è ospitare al suo interno la vita marina e catturare l'attenzione dei turisti-sub.

La nave è stata costruita nel 1973 e per 40 anni (dal 1975 al 2015) questa nave lunga 85 metri con un peso di 1380 tonnellate faceva parte delle forze navali portoghesi. E' stata fatta affondare il 4 settembre a sud di Cabo Girão, nella riserva di Madeira. L'affondamento programmato fa parte della strategia delle autorità locali per aumentare il numero di barriere coralline artificiali. In un comunicato ufficiale, le autorità notano che la corvetta contribuirà "al potenziale turistico delle immersioni amatoriali, al ripristino delle risorse ittiche e all'aumento della biodiversità".

Per l'affondamento sono state usate 16 cariche di esplosivo, ma la detonazione di questi meccanismi è stato solo l'ultimo passo di un'operazione delicata.

"Qualsiasi struttura che non inquini l'ambiente può diventare una barriera corallina artificiale. Viene immersa deliberatamente sott'acqua per creare un nuovo habitat per la flora e la fauna. Per realizzare questo occorre pianificare tutto, perché c'è un intervento diretto nell'ambiente marino", ha spiegato all'edizione portoghese di Sputnik la biologa marina Larissa Barbosa, in possesso di un master sulla conservazione della biodiversità e dello sviluppo sostenibile.

Il processo di inondazione include una lunga preparazione.

"Si distinguono la fase di pulizia e certificazione della nave, quando tutti i rifiuti ed i materiali dannosi per l'ambiente vengono ripuliti; la fase di ristrutturazione della nave comporta la rimozione di tutte le apparecchiature e strutture che possono ostacolare e minacciare la sicurezza del movimento dei sub, nonché attraverso appositi fori nel nello scafo vengono create le condizioni necessarie per un affondamento efficace", ha riferito a Sputnik l'ufficio stampa della Marina Militare del Portogallo.

La fase finale è la preparazione dei dispositivi esplosivi. Si trovano in determinati punti, in modo che dopo la detonazione le sale della nave di riempiano d'acqua. Le fasi finali sono durate 3 giorni. Dopo l'attivazione dei dispositivi esplosivi, sono passati poco più di 2 minuti prima del completo affondamento.

Attualmente la nave si trova ad una profondità di 30 metri sott'acqua, il successo del suo affondamento è stato confermato dai sub, che si sono subito tuffati in acqua "per verificare la sicurezza e se tutti gli ordigni esplosivi fossero detonati e non più pericolosi", ha spiegato l'ufficio stampa della Marina.

Afonso Cerqueira è la terza nave della Marina portoghese, affondata vicino all'arcipelago di Madeira a partire dal 2016. Le autorità sperano di affondare altre 2 imbarcazioni entro la fine dell'anno vicino alle isole di Santa Cruz e Machico.

Madeira presta molta attenzione allo sviluppo del turismo subacqueo.

Tags:
biologia, Ambiente, Turismo, nave da guerra, Marina Militare, Portogallo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik