12:10 19 Novembre 2018
Poliziotti cinesi nello Xinjiang al confine con l'Afghanistan

La Cina addestrerà soldati per le forze armate dell'Afghanistan

Andy Wong
Mondo
URL abbreviato
3110

L'attivismo politico della Cina nella normalizzazione della crisi afghana è accompagnato dall'intensificazione della cooperazione tecnico-militare bilaterale.

Così l'analista dell'Istituto russo di Studi Strategici Ajdar Kurtov ha commentato la dichiarazione in un'intervista con l'agenzia Reuters dell'ambasciatore dell'Afghanistan in Cina Janan Mosazai, secondo cui la Cina addestrerà i soldati afghani in territorio cinese. L'Afghanistan ha inoltre chiesto alla Cina forniture di elicotteri da combattimento per le proprie forze di sicurezza.

La dichiarazione dell'ambasciatore è stata fatta poco dopo che Pechino aveva smentito alla fine di agosto le indiscrezioni sul dispiegamento di unità cinesi in un campo d'addestramento nella provincia del Badakhshan. Questa provincia nord-orientale dell'Afghanistan confina direttamente con Cina, Pakistan e Tagikistan.

La Cina, nell'ambito dell'accordo del 2016 sul consolidamento della cooperazione militare con l'Afghanistan, ha accettato di contribuire a creare una "brigata di montagna" nel Badakhshan. E' stato confermato dall'ambasciatore afghano, osservando che in Afghanistan non ci saranno militari cinesi legati alla "brigata di montagna" o ad altre forze speciali dell'esercito afghano. Ha chiarito che la "brigata di montagna" è stata creata per combattere i guerriglieri di Al Qaeda e dello Stato Islamico", che si trasferiscono dal Medio Oriente all'Afghanistan per cercare di condurre attacchi in territorio cinese e in Asia centrale.

Tra questi islamisti ci sono membri del "Movimento islamico del Turkestan orientale", che provocano disordini e violenze nello Xinjiang cinese. Questo è uno dei motivi principali per l'assistenza della Cina nel rafforzamento del potenziale dell'esercito afghano, afferma Yang Mian, analista presso l'Istituto cinese di comunicazioni di massa.

"In primo luogo la Cina e l'Afghanistan sono vicini in buoni rapporti. Le scorribande dei gruppi terroristici in Afghanistan minacciano non solo la sicurezza di Kabul, ma anche la sicurezza della Cina. Tre "forze del male", terrorismo, estremismo e separatismo, sono particolarmente attive nello Xinjiang cinese, confinante con l'Afghanistan. Non è escluso che i separatisti dello Xinjiang sostengano elementi terroristici dal territorio afghano.

Allo stesso tempo, la situazione in Afghanistan ha un grande impatto sulla sicurezza nella regione. La Cina rafforza la cooperazione militare con l'Afghanistan, in modo tempestivo fornisce assistenza tramite addestramento militare e forniture di equipaggiamenti militari, che favoriscono il miglioramento delle capacità operative delle forze di sicurezza afghane e contribuiscono a frenare la diffusione delle "tre forze del male" nella regione. Tutto questo è di grande importanza per la sicurezza di Cina, Afghanistan, della regione e persino del campo internazionale."

Per diversi anni la Cina e l'Afghanistan hanno sostenuto una cooperazione multiforme nel campo della sicurezza. Ad esempio la Cina aiuta l'Afghanistan nella ricostruzione post-bellica, stabilizzando l'ordine pubblico, condividendo le esperienze nella lotta al terrorismo, rafforzando la difesa e fornendo assistenza tecnica tempestiva e assistenza finanziaria.

La parte afghana ha osservato che la Cina ha reagito positivamente alla richiesta di forniture di elicotteri. Questa decisione della Cina è di grande importanza per rafforzare il potenziale di combattimento dell'esercito afghano, ha affermato l'esperto dell'Istituto di studi strategici russo Ajdar Kurtov:

"Questo passo dovrebbe essere preso in considerazione tenendo conto della peculiarità dei combattimenti in Afghanistan. E' un Paese montuoso, dove l'uso della fanteria e di unità motorizzate è molto difficile. Senza il vantaggio dell'aviazione, è difficile ottenere una vittoria militare. Gli elicotteri in Afghanistan: sono l'unico strumento di combattimento che può contribuire almeno a conseguire vittorie tattiche. Vale la pena ricordare che la Russia ha fornito elicotteri da combattimento in Afghanistan, tuttavia il processo è stato accompagnato da gravi divergenze con gli Stati Uniti. Una parte dell'establishment politico si è sempre opposta al fatto che il governo afghano, controllato da Washington, ottenesse dalla Russia equipaggiamenti militari. Penso che qualcosa di simile possa accadere con la fornitura di elicotteri cinesi da parte di Pechino".

L'esperto ha osservato che l'addestramento dei militari afghani vedeva impegnati gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Germania e diversi altri Paesi. Tuttavia i loro sforzi, comprese le spese salate, non hanno portato ad alcun cambiamento significativo della situazione in Afghanistan e non hanno dato a Kabul un vantaggio rilevante rispetto ai gruppi ribelli, ha rilevato Ajdar Kurtov:

"Ci riuscirà la Cina? Probabilmente da sola la Cina non può farcela. Ma la Cina ha alleati tra i Paesi della SCO (Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai). Il primo passo di Pechino potrebbe portare al coinvolgimento dei partner della SCO. E gradualmente, passo dopo passo, i Paesi confinanti con l'Afghanistan, così come i Paesi interessati alla normalizzazione, rafforzeranno l'assistenza alle autorità afghane nella lotta contro i fondamentalisti".

Alla fine dello scorso dicembre si è svolta la prima riunione trilaterale dei ministri degli Esteri di Cina, Afghanistan e Pakistan. Intervenendo alla fine, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto che insieme con il Pakistan verranno usati tutti i mezzi appropriati per includere l'Afghanistan nel progetto del corridoio economico Cina-Pakistan. Per questo scopo la garanzia della stabilità dell'Afghanistan e lo sradicamento della minaccia terroristica dal suo territorio sono strategicamente importanti per l'attuazione dell'iniziativa cinese della Nuova Via della Seta, il cui progetto di test è il corridoio economico sino-pakistano. Ovviamente il rafforzamento della cooperazione tecnico-militare con l'Afghanistan fa parte degli sforzi della Cina per promuovere questa iniziativa.

 

Correlati:

In Afghanistan uccisi almeno 10 militari in attacco dei talebani
In Afghanistan ucciso uno dei leader dell'ISIS
Scomparsi $8,2 miliardi di aiuti americani per la lotta agli oppiacei in Afghanistan
Tags:
Cooperazione militare, Terrorismo, Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Esercito Cina, Al Qaeda, ISIS, Xinjiang, Afghanistan, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik