06:01 23 Settembre 2018
Il fondatore di WikiLeaks Julian Assange

Ambasciatore Svezia: “non daremo Assange agli USA perché rischia condanna a morte”

© AP Photo / John Stillwell
Mondo
URL abbreviato
411

L'ambasciatore svedese a Mosca, Peter Erickson, ha affermato che se il fondatore di WikiLeaks Julian Assange verrà estradato in Svezia, dovrà affrontare un'indagine, ma che non verrà estradato negli USA perché lì rischia una condanna a morte.

"In Svezia, Julian Assange è ricercato per reati sessuali, che li abbia commessi o meno non lo sappiamo, non è ancora stato processato. Se verrà rilasciato dall'ambasciata dell'Ecuador e trasferito in Svezia, ci sarà, ovviamente, un'indagine. Per ora non può essere interrogato," cita Sputnik le parole di Erickson.

Ha notato che se gli Stati Uniti hanno delle pretese nei confronti di Assange, allora possono chiedere a Stoccolma la sua estradizione.

Se ci sono motivi legali, la Svezia può estradarlo in America.

In precedenza è stato riferito che gli avvocati di Assange stanno studiando la richiesta del Comitato di Intelligence del Senato degli Stati Uniti, in cui gli viene chiesto di testimoniare sull'interferenza della Russia nelle elezioni americane.

Correlati:

“Londra deve consegnare Assange all'Ecuador”
Assange convocato al senato USA per testimoniare per "intervento russo"
Per ex presidente dell'Ecuador "giorni contati" nell'Ambasciata di Londra per Assange
Presidente dell'Ecuador: Assange dovrà lasciare l'Ambasciata a Londra
Tags:
politica interna, estradizione, Estradizione, ambasciata, Sputnik, Julian Assange, Svezia, Ecuador, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik