06:57 23 Settembre 2018
Jeremy Corbyn

40% degli ebrei lascerà il Regno Unito se Jeremy Corbyn diventerà premier

© REUTERS / Peter Nicholls
Mondo
URL abbreviato
1053

Secondo un nuovo sondaggio, quasi il 40% degli ebrei residenti nel Regno Unito prenderanno seriamente in considerazione la possibilità di emigrare se il leader laburista Jeremy Corbyn diventerà primo ministro.

Il corrispondente di Sputnik ha discusso il recente scandalo relativo all'antisemitismo nel Partito Laburista con Jonathan Rosenhead, professore della Scuola di Londra di Economia e Scienze Politiche.

Questi sondaggi, dal punto di vista dell'esperto, provocano sfiducia nei confronti di chi li conduce e li pubblica. Gli ebrei britannici non scapperanno da nessuna parte, è convinto l'esperto.

Cosa pensa dei risultati del sondaggio, secondo cui il 40% degli ebrei lascerà il Regno Unito se Corbyn diventerà primo ministro?

— E' incredibile. Serve camminare per le strade e parlare con gli ebrei o essere ebreo per capire che non ha senso. Esistono tre tipi di sondaggi. Innanzitutto ci sono sondaggi i cui risultati pubblicati sono un indicatore dell'opinione pubblica. In secondo luogo ci sono sondaggi condotti da organizzazioni pubbliche o società private, in base a cui prendono le loro decisioni. Infine vi è un terzo tipo di sondaggio in cui la risposta ad una domanda è già nota in anticipo. In realtà si inventano una domanda che si adatta alla risposta desiderata. Penso che in questo caso si tratti di un sondaggio di questa categoria.

In che modo i risultati di questo sondaggio influenzeranno le attività future del Partito Laburista?

— Spero che abbiano un impatto. Tutto dipende se si fermeranno questi terribili attacchi delle associazioni della comunità ebraica, non dei semplici cittadini ebrei, e dei rappresentanti della destra del Partito Laburista. Vogliono le dimissioni di Corbyn. Non vogliono vedere come leader di un partito e primo ministro una persona che sostiene i diritti umani in Palestina.

Queste continue discussioni sull'antisemitismo possono segnare la fine della carriera politica di Corbyn o esiste ancora un modo per evitarlo?

— Penso che tutto questo abbia avuto un effetto marginale sulla sua reputazione, perché, secondo i risultati di indagini autorevoli, la questione dell'antisemitismo è di minor interesse per l'opinione pubblica britannica. Rispetto alle priorità della gente si trova al di sotto della Brexit, della questione degli alloggi, del problema dei trasporti e persino al di sotto dell'austerity. Le persone che lo attaccano capiscono che stanno facendo tutto il possibile, ma tutto questo sta diventando controproducente; iniziano a comprendere l'essenza della campagna che stanno portando avanti. Penso che si fermeranno e Jeremy Corbin riuscirà ad avere successo nelle prossime elezioni.

Tags:
Sondaggio, politica interna, Società, Jeremy Corbyn, Palestina, Medio Oriente, Israele, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik