14:44 16 Dicembre 2018
La bandiera turca

Turchia ha iniziato la costruzione del sito per gli S-400

CC BY-SA 2.0 / KLMircea / Bosphorus Bridge and Turkish Flag
Mondo
URL abbreviato
4111

La Turchia ha iniziato la costruzione delle postazioni per la distribuzione di missili russi S-400, scrive la CNBC, citando una sua fonte, che ha visto le immagini satellitari.

Come osserva il canale, in questo modo Ankara continua ad andare avanti, nonostante gli avvertimenti USA contro l'acquisto di questi sistemi russi, scrive CNBC, dicendo che la fonte ha accesso diretto ai documenti di intelligence a riguardo. Secondo la fonte, un mese fa è stato rilasciato il rapporto, con immagini satellitari del bunker e poligono, ideale per i russi S-400. L'anno scorso, ricorda CNBC, Ankara ha firmato con la Russia un accordo per l'acquisto di missili S-400 presumibilmente per 2,5 miliardi di dollari, l'intenzione della Turchia di acquistare questi sistemi d'armi ha causato preoccupazione tra i partner di Ankara nella NATO, che teme l'aumento della presenza militare russa nella regione.

Secondo i rapporti, per un minor costo, gli S-400 sono superiori per raggio d'azione ai missili americani THAAD. Si presume che questi sistemi saranno in Turchia il prossimo anno e saranno pronti per il combattimento entro il 2020. Nel frattempo, il Congresso americano sta valutando la possibilità di blocco di forniture alla Turchia dei caccia-bombardieri F-35. Gli S-400, dotati di otto lanciatori e 32 missili, sono in grado di combattere contro questi aerei.

Nell'ambito della Legge per lla difesa nazionale, che ha stanziato 717 miliardi, il congresso ha ordinato al Pentagono entro 90 giorni di rilasciare il rapporto sulla potenziale minaccia, relativa all'acquisto dei missili russi in Turchia. "Stiamo discutendo di questo problema specifico, direi spesso, molto spesso si negozia a riguardo al più alto livello" ha detto il ministro della Difesa USA James Mattis sulla fornitura di F-35.

"Io credo che entrambe le parti sinceramente stiano cercando di risolvere questo problema", ha aggiunto. 

Tuttavia, le tensioni tra USA e Ankara si sono intensificate, non solo per l'acquisto di S-400, ma a causa dell'arresto del pastore americano Andrew Branson in Turchia, con l'accusa di spionaggio e tentativo di rovesciare il governo. Nel mese di agosto, il Ministero delle finanze USA ha introdotto sanzioni contro diversi ministri turchi, rilevanti nel caso.

"Gli USA impongono ampie sanzioni contro la Turchia per il pastore Andrew Branson, buon cristiano, padre di famiglia e uomo meraviglioso", ha scritto Donald Trump su Twitter. "Ha molto sofferto. Questo innocente fedele deve essere rilasciato immediatamente!". Tali minacce sono state fatte anche dalla bocca del vice-presidente USA Mike Pence. "A nome del presidente degli Stati Uniti d'America ho un messaggio per il presidente Recep Tayyip Erdogan e il governo turco: ora liberate il pastore Andrew Branson o preparatevi a rispondere per le vostre azioni", ha dichiarato.

Tali avvisi hanno suscitato la rabbia di Ankara e hanno portato a un ulteriore peggioramento delle relazioni tra gli alleati della NATO. Nel mese di agosto il portavoce di Erdogan ha detto che la Turchia risponderà a tutte le sanzioni USA.

Correlati:

L’ingresso nell'UE rimane una priorità per la Turchia
Diplomatici americani si recheranno in Israele, Giordania e Turchia per parlare di Siria
Media: Turchia ammassa armi al confine siriano
Tags:
Accordo, missile, missili S-400, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik