06:02 23 Settembre 2018
Internet

Utenti avvertiti delle interruzioni digitali ad ottobre

SXC
Mondo
URL abbreviato
221

La società per la gestione dei nomi di dominio e indirizzi IP (ICANN) ha avvertito per la prima volta nella storia di un cambio di chiavi crittografiche, quelle che servono come protezione per il sistema dei nomi di dominio internet (DNS).

Si prevede che il passaggio alle nuove chiavi avverrà l'11 ottobre. In un messaggio sul sito dell'organizzazione si legge che "una piccola percentuale di utenti di internet proverà difficoltà di risoluzione dei nomi di dominio". A causa di queste difficoltà, ad esempio, non si potrà aprire la barra degli indirizzi del browser web.

Le chiavi crittografiche sono apparse nel 2010 su iniziativa dell'ICANN. Gli aggressori potevano usufruirne, intercettando la richiesta del computer dell'utente, che cercava di impostare l'indirizzo IP verso "il luogo di destinazione" per sostituirlo con uno sbagliato. Di conseguenza, l'utente, ad esempio, non era in grado di aprire gli indirizzi del browser web nella barra degli strumenti.

Molti grandi server di internet hanno accettato di passare all'estensione ICANN nel 2010.  

La dirigente globale per l'interazione con le parti interessate in Europa Orientale e Asia Centrale ICANN Aleksandra Kulikova ha detto che l'organizzazione si è impegnata a modificare le chiavi di crittografia in caso di necessità, dopo cinque anni di lavoro". Si è osservato che la chiave non è mai stata compromessa durante questo periodo, tuttavia, la sostituzione di chiavi e password, è buona pratica "di igiene crittografica". Secondo lei, nel 2017 circa un quarto degli utenti di internet, circa 750 milioni di persone, l'accesso a internet in un modo o nell'altro dipende da operatori che usano l'estensione DNSSEC.

Correlati:

Libertà d’espressione in internet, parla il fondatore di BitChute.com
Gesù distribuisce internet
Roskosmos svela come funzionerà il sistema internet globale
Tags:
internet, Internet, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik