10:55 14 Dicembre 2018
Migranti

Ministro tedesco: questione migratoria è la "madre dei problemi politici"

© REUTERS / Michael Dalder
Mondo
URL abbreviato
330

Il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer in un'intervista al quotidiano Rheinische Post ha definito la questione migratoria la radice di tutti i problemi politici in Germania.

"La questione migratoria è la madre di tutti i problemi politici del paese. Lo dico da tre anni. E molti sondaggi confermano le mie parole. La maggior parte delle persone collega i problemi sociali alla questione migratoria. Se non saremo in grado di cambiare il corso politico e garantire ordine per tutti, noi continueremo a perdere posizioni sicure", ha sottolineato. Nell'intervista il ministro ha parlato dell'efficacia della politica migratoria dell'Unione Europea.

"Le persone non amano i disordini pubblici, il mio compito è organizzare e controllare la migrazione. Per questo ho sviluppato 63 punti di un piano per la migrazione. Tra le altre cose c'è un punto su cui insisto, riguardo coloro che cercano asilo, ma hanno il divieto di ingresso nel paese", ha dichiarato.

Secondo il ministro, la cancelliere Angela Merkel non ha sostenuto le sue idee. Seehofer ha spiegato la fiducia della cancelliere provocherebbe effetto domino sul confine esterno dell'UE per il gruppo di persone al confine tedesco austriaco, poi ha parlato delle difficoltà europee nel risolvere la questione dell'immigrazione. Come esempio ha citato l'accordo di Roma e di Berlino.

"Prendiamo in esempio l'accordo con l'Italia: per ogni migrante rimpatriato, dobbiamo prenderne un altro. Questo è un gioco a somma zero, questo crea l'ordine, ma non il limite", ha sottolineato Seehofer. Ha detto che "un'unica politica migratoria della coalizione sarà la ricetta contro gli estremisti" e che "la maggior parte della popolazione in Europa vuole l'ordine, il controllo e restrizioni".

Poi Seehofer ha commentato gli eventi di Chemnitz. "Sono casi che ci costano la fiducia dei cittadini", ha detto e ha sottolineato che l'azione contro dell'estremismo di destra deve essere effettuata "senza compromessi".

La città tedesca di Chemnitz è diventata teatro di scontri di attivisti di destra e di sinistra, scoppiati per l'uccisione di un giovane carpentiere, Daniel Hilling, dell'uccisione sono sospettati due rifugiati.

Correlati:

Kurz si oppone a accoglienza di navi con migranti in Europa
Ceuta, 600 migranti scavalcano le recinzioni ed entrano in Spagna VIDEO
Die Welt: “i migranti hanno scosso l'ospitalità spagnola”
Tags:
Migranti, migranti, Ministero degli Interni, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik