12:29 19 Settembre 2018
Alexander Zakharchenko

Francia, ministero Esteri commenta l’assassinio di Alexandr Zakharchenko

© AFP 2018 / DIMITAR DILKOFF
Mondo
URL abbreviato
3015

L'uccisione del leader dell’autoproclamata repubblica popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko non mette in discussione gli obblighi delle parti previsti dagli accordi di Minsk e la rilevanza delle riunioni nel formato Normandia. Lo ha dichiarato oggi il portavoce del ministero degli Esteri francese.

"Gli ultimi sviluppi in Ucraina orientale non mettono in discussione gli obblighi delle parti nell'ambito degli accordi Minsk e la convenienza dei vertici formato Normandia tra Germania, Francia, Russia e Ucraina", ha detto il portavoce.

Egli ha osservato che proprio quando c'è tensione i negoziati dovrebbero essere onesti.

Il leader dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko è rimasto ucciso in un attentato dinamitardo verificatosi venerdì 31 agosto in un ristorante di Donetsk. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito "vile" l'assassinio di Zakharchenko, sottolineando che coloro che hanno scelto la via del terrore non vogliono cercare una soluzione pacifica al conflitto.    

Correlati:

Esplosione a Donetsk, ucciso il leader DNR Alexandr Zakharchenko
Uccisione di Zakharchenko, la reazione della Russia
Pushilin: l’attentato contro Zakharchenko è stato organizzato da Kiev
Tags:
formato Normandia, accordi di Minsk, Omicidio, commento, Ministero degli Esteri, Alexander Zakharchenko, Repubblica popolare di Donetsk, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik