21:07 19 Settembre 2018
La bandiera dell'UE davanti alla borsa di Atene

NATO individua vicino Grecia 50 imbarcazioni che spiano gli USA

© AP Photo / Yorgos Karahalis
Mondo
URL abbreviato
5417

La NATO ha consegnato alla Guardia Costiera e alla marina militare greca una lista di navi sospette che conducono operazioni di ricognizione nel mar Egeo vicino le coste greche, riporta il quotidiano Real.

"Si tratta di pescherecci, barche a vela e turistiche, le quali secondo i dati navigano nell'Egeo col fine di raccogliere informazioni. Sono interessati non solo alle strutture e alle attività militari greche, ma principalmente ai movimenti degli americani, attualmente incrementati nel territorio greco", scrive il quotidiano.

"L'elenco comprende 50 navi con i loro nomi", si legge nell'articolo dal titolo "Giochi di spie nel Mar Egeo".

Il giornale osserva che gli Stati Uniti hanno intensificato le attività nella regione, che si sta trasformando in un campo di addestramento americano.

"I russi non sono i soli nel Mar Egeo, che assomiglia sempre di più ad "un campo di addestramento americano". Le relazioni greco-americane nel settore della difesa sono all'apogeo. In senso figurato e letterale. Qualche giorno fa è stato aggiornato l'accordo Grecia-USA per lo schieramento dei droni MQ-9", riporta il giornale, secondo il quale, gli Stati Uniti sostituiranno i droni nella base aerea di Larissa con dei modelli più moderni, e da li conducono operazioni di ricognizione, incluso nel Mar Egeo.

Per quanto riguarda le relazioni con la Turchia, il quotidiano scrive che la sua "affidabilità come alleata della NATO è apertamente messa in discussione" dai think tank americani.

Real, in contrasto con le dichiarazioni ufficiali delle autorità greche, non vede alcun miglioramento nelle relazioni tra Atene e Ankara dopo il rilascio dei due militari greci che erano in una prigione turca 5,5 mesi dopo un incidente di frontiera minore.

"Il rilascio dei nostri due militari, in ogni caso non è correlato ai cambiamenti climatici nelle relazioni greco-turche, al contrario, la dichiarazione del Ministero degli Esteri turco, dopo la decisione di concedere l'asilo a uno degli otto soldati turchi ha mostrato l'intenzione di consolidare la posizione turca nel Mar Egeo", dice l'articolo.

In precedenza, la Turchia ha ripetutamente messo in discussione l'appartenenza di numerose isole alla Grecia e il trattato di Losanna, che definiva i confini della Turchia moderna.

Correlati:

Dopo il “salvataggio” la Grecia ridotta ad un cadavere
Eurocommisario: “Grecia ha il più alto debito pubblico in UE, ma la situazione è stabile”
La Grecia richiama l'ambasciatore a Mosca
Rogo in Grecia, salgono a 91 le vittime
Tags:
militarismo, Intelligence, intelligence, NATO, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik