11:47 19 Settembre 2018
US Senator John McCain. (File)

John McCain era "il simbolo del libero pensiero anti-russo"

© Sputnik . Iliya Pitalev
Mondo
URL abbreviato
608

Domenica l’ottantaduenne John McCain è morto di cancro. Sputnik ha raccolto alcune delle reazioni di politici e opinionisti.

Il simbolo del pensiero anti-russo

Il Capo del Comitato internazionale del Consiglio della Federazione Konstantin Kosachev ha definito McCain "uno specchio dell'era della guerra fredda", caratterizzato da una chiara divisione del mondo in "loro e altri".

"La sua unica ideologia era in realtà "difendere la propria patria e colpire gli estranei", in cui l'unico criterio era la lealtà verso l'America e gli interessi americani, e non il rispetto dei criteri di pace, bene e giustizia", ​​ha scritto il senatore su Facebook.

Il collega di Kosachev, il senatore Oleg Morozov, ha osservato che McCain ha sempre apertamente insistito sul fatto che la Russia è il nemico degli Stati Uniti e non ha mai prestato attenzione alla riverenza dei politici russi verso l'Occidente negli anni '90.

"Era bravo nel suo odio per la Russia, ed è il simbolo del libero pensiero anti-russo, la sua essenza: "la Russia non può essere altro che ostile". La buona Russia è una Russia morta", ha detto il senatore.

McCain non è stato un amico della Russia, ma era un patriota del suo paese, si sostiene alla Duma.

"Non possiamo dire che non è stato un uomo coraggioso e di principio, un patriota, il quale ha superato molte prove durante la sua vita. Condoglianze alla famiglia e agli amici del senatore e al popolo americano", ha detto il presidente del Comitato della Duma per gli affari internazionali Leonid Slutsky.

Le reazioni americane

Le condoglianze ai parenti e amici del senatore vengono espresse dai politici di tutto il mondo. La morte di John McCain è stata commentata dagli ultimi quattro presidenti americani.

"Le mie più sentite condoglianze e il rispetto per la famiglia del senatore McCain. I nostri cuori e preghiere sono con voi!" ha scritto Donald Trump su Twitter.

​"Io e Michelle esprimiamo le nostre più sentite condoglianze a Cindy (la moglie di McCain), e tutta la sua famiglia", ha scritto su Twitter Barack Obama.

​"La vita di alcuni sono talmente brillanti, che è difficile immaginare la loro fine. La voci di alcuni è così forte che è difficile immaginare che possano essere zittite. Ha servito fedelmente le tradizioni più degne del nostro paese. E lui era un amico per me, il quale mi mancherà ", ha detto in una dichiarazione George W. Bush.

Bill Clinton ha notato che McCain metteva da parte le dispute tra repubblicani e democratici quando si trattava degli interessi americani.

L'amico dei piccoli paesi

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha definito McCain "un grande patriota americano e un grande sostenitore".

"Avrò sempre a cuore l'amicizia costante che ha mostrato in relazione al popolo di Israele e a me personalmente", ha detto.

Secondo l'ex primo ministro britannico David Cameron, nella persona di McCain, gli Stati Uniti hanno perso un "leader di principio" e "un grande difensore della libertà".

Il presidente georgiano Georgi Margvelashvili ha detto che il popolo georgiano ha perso un grande amico "che si è sempre messo accanto al nostro paese". Il Ministero degli Esteri ha aggiunto che il senatore "ha sostenuto i piccoli paesi che hanno combattuto per la libertà, l'indipendenza e la democrazia".

In Polonia, il politico americano è stato definito un "amico fidato". Secondo il primo ministro Mateusz Morawiecki, era "un guardiano instancabile" della democrazia.

La biografia di John Mccain

John McCain, figlio e nipote di famosi ammiragli, nacque nella base panamense della US Air Force nel 1936. Si è laureato alla scuola di piloti militari e si è offerto volontario per la guerra in Vietnam.

Lì il suo aereo fu abbattuto, McCain subì gravi fratture e finì in prigione per i piloti militari catturati. Quando i vietnamiti capirono di aver catturato il figlio di un alto ufficiale, John Sidney McCain Jr. 1968-1972, responsabile di tutte le forze armate degli Stati Uniti in Vietnam, ricevette assistenza medica, è fu trasferito in un campo e messo in isolamento.

Egli stesso ha affermato che fu costantemente torturato e che si trovò sull'orlo del suicidio, mentre la parte vietnamita ha detto che il prigioniero fu trattato con cura e che fu aiutato a riprendersi dalle ferite. In totale, McCain trascorse cinque anni e mezzo in prigionia e fu rilasciato nel 1973.

Cercò di tornare a fare il pilota, ma la salute non glielo permise. Nove anni più tardi è stato eletto alla Camera dei rappresentanti da Arizona, poi andò al Senato, dove è rimasto fino alla sua morte.

John McCain ha criticato attivamente la politica estera di Donald Trump e lo ha rimproverato per "morbidezza" nei confronti di Mosca. La Russia ha definito una "stazione di servizio mascherata da paese", e il presidente in carica ha criticato il suo tono di approvazione nei confronti di Vladimir Putin.

Correlati:

"McCain era un fervente nemico della Russia"
USA, è morto il senatore repubblicano John McCain
McCain e McFaul hanno criticato il comportamento di Trump al vertice con Putin
Tags:
opinione, Opinione, morte, Opinione, Morte, Oleg Morozov, George W. Bush, Benjamin Netanyahu, John McCain, Barack Obama, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik