12:02 14 Dicembre 2018
Seconda guerra mondiale

Ambasciatore russo USA: riscrittura storia della guerra profana il ricordo dei caduti

© Sputnik . Leonid
Mondo
URL abbreviato
7253

I tentativi di riscrivere la storia della Grande Guerra Patriottica offendono la memoria delle vittime appartenenti ai vari popoli dell'URSS, ha detto l'ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov.

"Il nostro sacro dovere è conservare la memoria dei milioni di nostri connazionali che ottennero la vittoria eroicamente, combattendo al fronte, e come parte di gruppi di guerriglia, così come coloro che lavorarono nelle retrovie. Ognuno in Unione Sovietica diede il suo prezioso contributo alla causa comune, senza eccezioni" ha detto Antonov ad un ricevimento nell'ambasciata russa in occasione del 75° anniversario della battaglia di Kursk.

Come ha detto, è impossibile ammettere che la storia della Seconda Guerra Mondiale corrisponda "ai capricci di qualcuno".

"Qualsiasi tentativo di falsificare e profanare la memoria luminosa di chi ha dato la vita in difesa degli eroi della patria: quasi sette milioni di russo, più di mezzo milione di ucraini Più di 600 mila bielorussi, centinaia di migliaia di kazaki, uzbeki, armeni, georgiani, azeri, decine di migliaia di turkmeni, Kirghizistan e tagiki" Ha ricordato il diplomatico.

"Combatteremo con forza contro ogni tentativo di screditare l'impresa senza precedenti dei nostri antenati. Onoriamo l'impresa immortale del nostro popolo, che è un esempio di patriottismo, un esempio per le generazioni future e al quale dobbiamo la nostra vita, e il valore e coraggio dei nostri veterani non verrà mai dimenticato" ha sottolineato Antonov.

 

Correlati:

Bentornati a casa, caduti del fronte russo
A 75 anni dalla Campagna di Russia rientrano in Italia le salme di 100 caduti
Pubblicati documenti unici dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale
"Nel 2018 la peggiore crisi umanitaria dalla Seconda Guerra Mondiale"
Tags:
Seconda guerra mondiale, Memoria, memoria, seconda guerra mondiale, Seconda Guerra Mondiale, ambasciata, Anatoly Antonov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik