01:53 15 Dicembre 2018
Propulsori missilistici RD-180

Russia continua a vendere propulsori spaziali agli USA

© AP Photo / Maxim Marmur
Mondo
URL abbreviato
4113

La Russia risponderà simmetricamente alle sanzioni degli Stati Uniti sugli individui e le imprese, ma non ha nessuna intenzione di sospendere le vendite di propulsori a razzo per il programma spaziale degli Stati Uniti, ha detto a Sputnik il vice Ministro degli Esteri Sergey Ryabkov.

Ha specificato che Mosca non agirà a spese dei suoi interessi.

"Non c'è alcuna intenzione di ridurre la fornitura di propulsori a razzo per il programma spaziale statunitense o di titanio per l'aviazione prodotta da una joint venture con Boeing. In generale altre posizioni sulle nostre esportazioni negli Stati Uniti non dovrebbero essere considerate opzioni attuabili, perché equivarrebbe a spararsi su un piede" ha detto Ryabkov.

In precedenza, il senatore Sergey Rjabuhin detto che la Russia potrebbe limitare la fornitura di sistemi di propulsione a razzo, che vengono utilizzati dalla United Launch Alliance (ULA) nel primo stadio del razzo vettore Atlas V. Egli ha commentato una possibile risposta di Mosca agli Stati Uniti che prevede di imporre sanzioni a causa del "caso ​​Skripal ".

Gli Stati Uniti hanno imposto un gran numero di sanzioni contro la Russia con vari pretesti.

L'8 agosto l'amministrazione statunitense ha annunciato nuove misure a causa del caso Skripal. Il primo pacchetto è entrato in vigore ieri e ha limitato la fornitura di prodotti a duplice uso alla Russia.

Washington dice che gli Stati Uniti continueranno a imporre sanzioni contro la Russia, se "Mosca non cambierà il suo comportamento".

 

Correlati:

Russia firma contratto per la consegna di propulsori RD-180 agli USA
In Russia verranno modernizzati i propulsori missilistici più potenti del mondo RD-171
Costruttore propulsori ucraini dichiara che Corea del Nord potrebbe averli copiati
Russia consegna tre propulsori missilistici RD-181 negli Stati Uniti
Tags:
Razzo vettore, razzo-vettore, Missili, United Launch Alliance - ULA, Sergey Ryabkov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik