03:24 10 Dicembre 2018
Jacob Paly (foto d'archivio del Dipartimento di Giustizia USA)

Ucraino collaborazionista dei nazisti espulso dagli USA: alloggerà in una casa di riposo

© AP Photo / US Department of Justice
Mondo
URL abbreviato
946

L'ex guardiano del campo di concentramento nazista Jacob Paly, espulso dagli Stati Uniti e inviato in Germania, verrà ospitato in una casa di riposo, scrive la Bild.

Secondo il tabloid tedesco, il 95enne Paly è partito ieri sera dall'aeroporto di Teterboro (New Jersey) ed è atterrato oggi a Dusseldorf. Da qui verrà trasportato in una casa di riposo a bordo di un'ambulanza nella cittadina di Warendorf, non lontano da Munster.

Jacob Paly, migrante ucraino, si era trasferito negli Stati Uniti nel 1949 dove nel 1957 gli è stata concessa la cittadinanza. Ha nascosto il suo passato nazista, ha fatto sapere il Dipartimento della Giustizia americano con un comunicato. Paly aveva dichiarato alle autorità americane che fino al 1944 lavorava nella fattoria di suo padre e successivamente in una fabbrica tedesca. Relativamente di recente si è scoperto che durante la Seconda Guerra Mondiale faceva parte dei guardiani del campo di concentramento nazista "Trawniki" in Polonia, rendendosi così responsabile della morte di 6mila ebrei, tra cui donne e bambini.

Un tribunale federale americano gli ha revocato la cittadinanza nel 2003 e un anno dopo è stato emesso il decreto di espulsione. Nel 2005 l'appello di Paly contro la sentenza della corte è stato respinto.

Tags:
Olocausto, Giustizia, Seconda guerra mondiale, Storia, Nazismo, Estradizione, Bild, Jacob Paly, Germania, Polonia, Ucraina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik