20:57 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
180
Seguici su

I ricercatori dell'Università del Minnesota hanno scoperto che il vapore delle sigarette elettroniche può danneggiare l'informazione genetica all'interno della cellula, provocando mutazioni del DNA che portano al cancro.

I risultati del lavoro scientifico sono stati presentati alla conferenza dell'American Chemical Society. Lo si legge sul portale EurekAlert!.

Molti studi confermano che svapare è più sicuro del fumo delle sigarette convenzionali, in cui si formano sostanze cancerogene derivanti dalla combustione del tabacco. Tuttavia ci sono dati contraddittori sul rischio che comporta il consumo delle sigarette elettroniche.

I ricercatori hanno valutato l'effetto del vapore sulle sigarette elettroniche su cinque volontari. Prima e dopo una svapata di 15 minuti, ai partecipanti all'esperimento sono stati prelevati campioni di saliva e sono stati analizzati per determinare l'eventuale presenza di sostanze chimiche che distruggono il DNA.

Gli scienziati hanno identificato tre composti tossici, la cui concentrazione nella saliva è aumentata in modo significativo dopo la svapata: formaldeide, acroleina e metilgliossale.

Tags:
Salute, Medicina, Scienza e Tecnica, DNA, sigarette, fumo, cancro, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook