20:18 18 Novembre 2018
Soldati dell'esercito tedesco

La Germania parteciperà da leader alla prossima esercitazione militare NATO

© AFP 2018 / DPA / PETER ENDIG
Mondo
URL abbreviato
209

All’imponente esercitazione militare russa Zapad dello scorso anno, la NATO risponderà ora con la più grandiosa esercitazione dai tempi della guerra fredda, e la Germania intende parteciparvi da leader. Lo riferisce il canale televisivo tedesco N-TV.

All'esercitazione Trident Juncture, che si terrà in Norvegia dal 25 ottobre al 7 novembre, la Germania prenderà parte con 8.000 soldati, un centinaio di carri armati e oltre 2.000 altri veicoli. Con questi numeri la Germania è di fatto uno dei principali partecipanti alle manovre.

All'ultima esercitazione della NATO, svoltasi nel 2015, la Bundeswehr vi prese parte con "solo" 3000 soldati. Tuttavia, quest'anno, grazie alla partecipazione al Trident Juncture, la Germania ha raggiunto un numero record di militari coinvolti nelle esercitazioni internazionali: 12.000 soldati, tre volte in più rispetto allo scorso anno — sottolinea N-TV. Per partecipare a questa esercitazione, secondo il ministero della Difesa tedesco, Berlino dovrà sborsare circa 90 milioni di euro.

Dall'inizio della crisi ucraina del 2014 la NATO ha aumentato significativamente la portata delle esercitazioni militari, mirate soprattutto a proteggere quei paesi che si sentono direttamente minacciati dalla Russia: Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. E l'esercitazione di quest'anno si terrà in Norvegia, ovvero in uno dei cinque paesi dell'Alleanza al confine con la Russia.

Dal 2014 anche la Russia ha aumentato il numero di esercitazioni militari vicino i paesi della NATO, osserva N-TV. L'esercitazione Zapad, tenutasi lo scorso anno in Bielorussia, è stata sicuramente la più imponente.    

Correlati:

Israele entrerà nella "NATO araba" contro l'Iran?
La Russia aiuterà le vittime serbe ad ottenere risarcimento NATO per il bombardamento
Kiev vuole la scorta NATO per le sue navi nel mar d'Azov
Tags:
Esercitazioni militari, NATO, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik