08:14 13 Dicembre 2018
Bandiera della Cina

La Cina è pronta a portare avanti la cooperazione con l'Iran

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
5130

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi durante una conversazione telefonica con il suo omologo iraniano Javad Zarif ha dichiarato che Pechino è disponibile ad approfondire la cooperazione con Teheran. Lo riferisce una nota del ministero degli Esteri della Cina.

"La Cina attribuisce grande importanza alle relazioni con l'Iran ed è pronta, in accordo con lo sviluppo della situazione, a sviluppare la cooperazione reciprocamente vantaggiosa tra i due paesi", ha detto il ministro cinese.

Egli ha aggiunto che il piano di azione comune sulla questione nucleare iraniana è il risultato di sforzi multilaterali che soddisfano gli interessi della comunità internazionale. Inoltre si è detto contrario all'uso delle sanzioni unilaterali nelle relazioni internazionali.

Zarif ha risposto che l'Iran apprezza molto il ruolo costruttivo della Cina nel proteggere l'accordo sul programma nucleare, e ha anche espresso la disponibilità a rafforzare il coordinamento con tutte le parti per risolvere la situazione intorno alla questione.

L'accordo sul nucleare iraniano è stato firmato a Vienna il 14 luglio 2015 tra l'Iran, il P5+1 (i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite — Cina, Francia, Russia, Regno Unito, Stati Uniti — più la Germania), e l'Unione Europea. Esso impone severe restrizioni allo sviluppo del programma nucleare iraniano in cambio della revoca delle sanzioni economiche e finanziarie. A maggio il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato il ritiro degli Stati Uniti dall'accordo e la reintroduzione delle sanzioni contro Teheran.    

Correlati:

Europa, Russia, Cina, Iran: il nuovo G4 contro gli USA
Washington discuterà con Cina e India lo stop alle forniture petrolifere dall'Iran
Xi Jinping: Cina disposta a rafforzare la cooperazione con l'Iran
Tags:
Accordo nucleare, Cooperazione, sviluppo, Iran, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik