07:39 13 Dicembre 2018
Catalogna

Capo della Catalogna: fare di tutto per "la Repubblica"

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky
Mondo
URL abbreviato
124

Il capo del governo della Catalogna Quim Torra nel primo anniversario degli attacchi terroristici a Barcellona e Cambrils, nonostante le richieste dei parenti delle vittime della tragedia, ha fatto una serie di dichiarazioni politiche.

Ha promesso di fare di tutto per "la costituzione della Repubblica".

La sera di venerdì Torra ha visitato il carcere Ledoners, che si trova nel comune di Sant Joan de Vilatorrada, provincia di Barcellona, dove sono in carcere i politici catalani, con accuse penali a causa dell'illegale referendum sull'indipendenza. Tra loro ci sono l'ex consigliere degli affari interni Joaquim Forn, che ha ricoperto questo incarico in un momento di attacchi terroristici. L'ex consigliere è accusato di ribellione e di appropriazione indebita di fondi statali.

Torra ha incontrato i detenuti, dopo aver partecipato alla manifestazione, che si è svolta a pochi passi dalla prigione e organizzata dall'Assemblea nazionale.

"Andremo avanti, per rendere reale la Repubblica", ha detto Torra durante il suo discorso.

Secondo lui, questa è "la promessa del governo catalano e della maggior parte del parlamento catalano". Ha citato le parole del capo dell'organizzazione pubblica Òmnium Cultural, Jordi Cuixart, che si trova in prigione, i sostenitori dell'indipendenza hanno bisogno di "non difendere" e "attaccare lo stato spagnolo ingiusto".

Correlati:

Spagna, Catalogna al voto: L'incognita della maggioranza (VIDEO)
Catalogna, procura Belgio concede libertà condizionata a Puigdemont
Catalogna, media: le elezioni non hanno cambiato nulla
Tags:
Anniversario, Attentati, Catalogna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik