10:30 19 Dicembre 2018
Vaccino contro il morbillo

In Siberia si ammala di morbillo famiglia non vaccinata per credenze religiose

© AP Photo / Lukas Schulze
Mondo
URL abbreviato
703

Otto componenti di una famiglia numerosa residente a Chita, città dell'Estremo Oriente siberiano russo, sono stati ricoverati in ospedale con i sintomi del morbillo negli ultimi due giorni: avevano rifiutato la vaccinazione per motivi religiosi.

Lo ha dichiarato a Sputnik l'esperta di malattie infettive del ministero della Salute regionale Elena Veselova.

"I malati sono i componenti di diversi rami di una stessa famiglia in cui ci sono 17 bambini e nipoti. Rifiutano la vaccinazione per la loro fede religiosa, non dicono quale sia il loro culto. Pochi anni fa tutta la famiglia, che vive in una grande casa, si era ammalata di rosolia", — ha riferito l'interlocutrice dell'agenzia.

Ha ricordato che il morbillo è una malattia virale altamente contagiosa, "l'unico mezzo di prevenzione è la vaccinazione: una persona non vaccinata che entra in contatto con un malato di morbillo ha la probabilità del 100% di ammalarsi."

Correlati:

Ucraina, 1400 casi di morbillo in una sola settimana
Ucraina, oltre 18.000 contagiati dal morbillo dall'inizio dell'anno
Rosturism: epidemia di morbillo in Europa
Georgia, scoppiata epidemia di morbillo
Tags:
Salute, Religione, Società, morbillo, vaccino, Estremo Oriente, Siberia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik