08:06 19 Novembre 2018
Serb March in support of Serbia's territorial integrity

Il ministro della Difesa serbo: carri armati russi nel primo trimestre del 2019

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Mondo
URL abbreviato
1171

Sabato, 11 luglio, si è tenuto l'incontro tra il ministro della Difesa della Serbia Aleksandar Vulin, con il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu.

Dopo Vulin è stato alla cerimonia di chiusura dei giochi internazionali dell'Esercito a Mosca al poligono Alabino, a cui ha partecipato The No Smoking Orchestra di Emir Kusturica. Il ministro della difesa della Serbia ha detto a Sputnik, che la  conversazione con Shoigu è stata dedicata ai piani di sviluppo della cooperazione tecnico-militare tra i due paesi.

"Entrambi abbiamo espresso piena soddisfazione per come questa collaborazione si sviluppa in questo momento. E non si tratta solo di ciò che è già stato fatto, come per i caccia MIG-29, ma anche per gli elicotteri Mi-17 e Mi-35, la fornitura la aspettiamo in futuro", ha spiegato Vulin.

Ha ricordato che la Serbia nel mese di ottobre 2017 a condizioni agevolate ha ricevuto dalla Russia sei aerei da combattimento MIG-29. Oltre a questo Rosoboronexport ha promesso alla Serbia 30 carri armati T-72С e 30 macchine da combattimento blindate in regalo. Inoltre, a dicembre 2018 Belgrado condurrà con Mosca trattative per l'acquisto di elicotteri da trasporto Mi-17 e elicotteri Mi-35.

"I carri armati arriveranno in Serbia nel primo trimestre del 2019, e per quanto riguarda gli aeromobili che abbiamo ordinato, i negoziati sui tempi di consegna sono in corso. Ma la cosa più importante è che l'Esercito serbo sarà rafforzato da tre elicotteri Mi-17 e quattro Mi-35" ha detto il ministro.

Oltre alla cooperazione tecnico-militare, i due ministri hanno discusso di temi politici.

"Sono molto grato alla Federazione Russa e personalmente a Shoigu, al presidente della Russia Vladimir Vladimirovich Putin, per il fatto che supportano pienamente il diritto della Serbia a prendere decisioni relativamente a Kosovo e Metohija. Mosca è pronta a sostenere per qualsiasi decisione della Serbia. Si sa che senza il supporto della Russia questo non sarebbe stato possibile" ha detto.

Nel corso di un incontro il ministro della Difesa ha dichiarato: "la Serbia è grande amica della Russia e la Serbia non accetterà mai l'isteria anti-russa, non introduce sanzioni contro la Federazione Russa". Il ministro serbo ha sottolineato che "la Russia e la Serbia sono stati amici nei momenti più difficili, e saranno amici migliori negli anni".

Correlati:

Vucic ha spiegato perché la Serbia non ha riconosciuto la Crimea russa
Concorso Sputnik Mondiale, come finirà Serbia - Svizzera?
Perché la Serbia ha paura di abbandonare le bombe a grappolo?
Tags:
Cooperazione, Cooperazione, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik