01:04 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
2120
Seguici su

Le sanzioni, che hanno introdotto gli USA nei confronti della Russia, con il pretesto della Crimea, riflettono semplicemente la politica estera di Washington e non sono associate alla questione, ha detto la portavoce del ministero degli esteri Maria Zakharova in Serbia.

"Le sanzioni saranno emanate, non è una nostra scelta, non lo fanno a causa della guerra, inoltre, che le sanzioni unilaterali sono illegali, ma lo vediamo nella politica attuata da Washington e nei confronti della Russia, e nei confronti di altri paesi", ha detto ai giornalisti.

"L'idea della tesi è che l'Occidente per quanto riguarda le sanzioni contro la Russia usa la scusa della Crimea, ora vediamo che non è vero" ha detto ricordando che gli USA hanno imposto sanzioni contro altri paesi: Turchia, Cina, Iran, conduce guerre commerciali con l'EU.

"Quindi tutte queste storie sulla Crimea, è tutto falso. Serviva una scusa, l'occasione è stata ritrovata" ha detto la Zakharova.

 

Correlati:

Zakharova: presenza USA in Siria minaccia processo di pace
Zakharova: perché era necessario "il caso Skripal"
Zakharova accusa l'Ucraina di mentire sul seminario all'ONU
Tags:
Sanzioni, Maria Zakharova, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook