12:06 22 Ottobre 2018
Hacker

Hacker scoprono come fermare il cuore con un pacemaker

© Fotolia / Tomasz Zajda
Mondo
URL abbreviato
321

I ricercatori di sicurezza informatica Billy Rios e Jonathan Butts hanno scoperto il modo per violare uno dei modelli di pacemaker, segnala il portale Ars Technica.

Gli esperti hanno scoperto per la prima volta il punto debole nel gennaio dello scorso anno e lo hanno comunicato al produttore, la società Medtronic. I ricercatori sostengono che la compagnia abbia ignorato la loro lettera, dopodichè hanno deciso di dimostrare come hackerare il peacemaker dal vivo alla conferenza Black Hat di Las Vegas.

Rios e Butts hanno notato che gli aggiornamenti software per il pacemaker vengono trasmessi su un protocollo non protetto e il firmware stesso non è protetto da una firma digitale. Ciò ha consentito agli esperti di lanciare un malware, che può risultare impercettibile e gestire le funzioni del dispositivo, ad esempio andando a modificare il numero di battiti cardiaci.

Vulnerabilità sono state rilevate in altri prodotti dell'azienda. Ad esempio i programmatori, utilizzando un radiotrasmettitore economico, sono riusciti a gestire il dispositivo per le iniezioni di insulina, permettendo di cambiare le dosi di somministrazione del farmaco.

La società ha affermato che una delle vulnerabilità è presente solo su una versione obsoleta delle pompe per insulina e solo se l'utente stesso ha modificato le impostazioni di base o ha consentito l'accesso remoto da altri dispositivi. La Medtronic ha inoltre assicurato che i suoi sistemi di controllo possono far fronte alle criticità identificate.

Tags:
Informazione, hacker, Salute, Medicina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik