03:47 20 Ottobre 2018
Il soldado Arilson con i colleghi del Comando di Frontiera dello Stato brasiliano di Amapá

Soldato brasiliano di origine amerindia insegna ai compagni a sopravvivere nella giungla

CEFE/3º REI/Guiana Francesa_ Fornecidas ao CFAP/34º BIS
Mondo
URL abbreviato
551

Durante le esercitazioni nella Guyana Francese alle quali ha preso parte un plotone del Comando di Frontiera dello Stato brasiliano di Amapá, un soldato brasiliano di origini indios si è distinto aiutando i suoi compagni a svolgere tutti i test usando le abilità acquisite nella propria tribù e sbalordendo una squadra di istruttori francesi.

Secondo l'Esercito brasiliano, un soldato delle forze speciali per la protezione delle frontiere, Arilson Batista dos Santos, proveniente dalla tribù di Karipuna, durante le esercitazioni nel centro di addestramento della foresta equatoriale 16-26 luglio di quest'anno ha mostrato dei risultati superiori alla media. Il comando ha detto che un soldato, utilizzando le competenze e le capacità di sopravvivenza nella giungla selvaggia, ottenute nella sua tribù nativa, è riuscito a procurare con le varietà selvatiche della giungla cibo a sufficienza per  il suo intero plotone; Inoltre, per quanto riguarda l'orientamento, ha lavorato come "guida" per tutte le unità nelle foreste della Guyana, consentendo in tal modo la soluzione di compiti a tempo di record.

"Sul percorso ad ostacoli, con un altezza di 1,60 m, grazie alla sua esperienza, ha dato risultati eccellenti, superando con successo gli ostacoli progettati per i soldati della Nato" riporta l'esercito brasiliano.

Originario della tribù di Karipuna, il venticinquenne Arilson serve nel 25° Battaglione di Fanteria di Foresta dal 2014, e prima della carriera militare ha vissuto nel villaggio della sua tribù, dove vivono ancora i suoi genitori. In un'intervista con Sputnik Brasil il soldato ha raccontato come da bambino è stato istruito con le abitlità della vita degli indios che lo aiutano a servire nell'esercito, e ha ammesso che il Battaglione della Fanteria di Foresta è un modo di lavorare, senza andare troppo lontano dalle sue radici.

"Ho iniziato a pescare con mio padre quando avevo sei anni. Pescavamo pesce per noi stessi e per metterlo in vendita. Poi, all'età di 10 anni, ho iniziato a usare le armi da fuoco per la caccia. Abbiamo iniziato a cacciare con mio padre le bestie selvatiche. Solo a mia nonna non piaceva, perché ero ancora troppo piccolo. Ma mio padre me lo permetteva" ha detto il militare, che secondo gli istruttori francesi, se il battaglione avesse 10 uomini come lui, diventerebbe molto difficile da annientare.

"Ho portato nell'esercito ciò che ho imparato nel mio villaggio durante la mia infanzia, e trasmetto la mia conoscenza all'esercito".

Il comandante di Arilsona, il colonnello Gerson de Souza ha spiegato che le esercitazioni alle quali hanno preos parte fanno parte di un progetto per l'integrazione delle operazioni con le forze di terra dell'esercito francese con sede in Guyana. La Guyana francese è una regione d'oltremare della Francia.

"Ci hanno invitato a partecipare ad esercitazioni militari nella giungla della durata di 30 giorni, ed è stato chiesto di inviare una delle nostre squadre per l'integrazione delle esercitazioni" ha detto l'ufficiale, in un'intervista con Sputnik Brasil. Parlando delle competenze dei suoi subordinati, Gerson ha detto che il soldato sapendosi orientare nella giungla è stato in grado di superare i risultati dai soldati della NATO, in particolare sulle norme temporanee.

Correlati:

Lancio del Soyuz-ST dalla Guyana Francese
“La collaborazione con la Russia può spingere il Brasile nella corsa allo spazio”
Brasile: ognuno per se, cresce il numero di armi da fuoco registrate
Brasile, moneta di scambio nella guerra commerciale di USA e Cina
Tags:
Esercitazioni, esercitazione, Esercitazioni, Sputnik, NATO, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik