18:04 18 Agosto 2018
St. Nicholas' Beacon and Church in the Malorechenskoye Village, Sudak District, Crimea

Politico ceco: la Crimea è una perla russa

© Sputnik . Alexey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
1260

L'altro giorno una delegazione di politici cechi è stata in Crimea.

Uno di loro, l'ex presidente del partito comunista di Boemia e Moravia, Josef Skála, in un'intervista a Spuntik ha condiviso le sue impressioni di viaggio.

Qual era lo scopo della vostra visita nella penisola?

Insieme con i suoi colleghi siamo andati a vedere con i nostri occhi, come in realtà stanno le cose. Abbiamo voluto parlare con la popolazione locale della Crimea e della sua capitale. La Crimea è qualcosa di simile a Biarritz e Saint-Tropez per la Francia o Varadero per Cuba. Questa perla merita collaborazione da parte di tutti, non una politica di menzogne per sovvertire l'ordine mondiale. La Crimea riguarda il mito del complesso di inferiorità, si sviluppano relazioni commerciali e di investimento. Ci sono luoghi interessanti per lo sviluppo del potenziale turistico, che la corrotta Kiev aveva  ridotto a misera percentuale rispetto al valore reale. Ma 160 luoghi  sono pronti a collaborare con gli investitori. Alcuni di loro sono tra i nostri amici. 

Eravate già stati in Crimea? 

Sì, anche più volte nella seconda metà degli anni ' 80. E quindi posso paragonare, una serie di luoghi specifici erano della "cleptocrazia post-sovietica" ma la Crimea ora, è riuscita a liberarsi di lei. Soprattutto, un chiaro esempio è il famoso campo internazionale Artek. Lavorando da presidente dell'unione internazionale degli studenti, ci sono stato tre volte. L'edificio, dove abbiamo vissuto, le autorità lo avevano portato alla desolazione, sull'orlo della distruzione. La ricostruzione del campo, risale al 2014. Quest'anno arrivano bambini provenienti da 60 paesi del mondo. Ora ci sono ragazzi e ragazze provenienti dalla Repubblica Ceca. 

Il ponte, che unisce la Crimea con la riva russa, ha avuto una costruzione eccezionalmente veloce e di qualità, la maggior parte dei lettori lo sa. La stessa svolta è il nuovo aeroporto di Simferopol. Il traffico passeggeri, mi ricordo, negli anni ' 80, dopo il crollo dell'URSS si era ridotto fino a mezzo milione di persone all'anno. Ora questa cifra è di circa cinque milioni di passeggeri, dimostra una crescente dinamica. In aeroporto implementano soluzioni molto moderne, originali con tecnica e punto di vista estetico. 

Cosa vi ha piacevolmente e spiacevolmente sorpreso sulla penisola?

Il mainstream sulla Crimea inventa divertenti storie dell'orrore. Presumibilmente lì ad ogni passo la gente è sotto tiro di fucili. Io e i miei colleghi, non l'abbiamo notato. Nessuna c'è traccia di militari e di polizia, come c'è in Francia, e in Germania, dopo la crisi della migrazione e politica predatoria in Medio Oriente e in Africa. In Crimea raramente ci sono pattuglie stradali, nei Balcani e in Ucraina hanno ricattato i conducenti per corruzione, per "misfatti", la Crimea dà l'impressione di essere un luogo sicuro. E questo senza tirannia e intimidazioni della polizia, è possibile solo là dove regna un'atmosfera di armonia nella società. Diversa da come viene descritta al pubblico, è la Crimea dei musulmani. Bakhchisarai, ex centro del khanato di Crimea, sta vivendo un aumento notevole in questo momento.

Ho voglia di condividere anche altre scoperte. Abbiamo visto la parata della flotta del mar Nero. Nell'ultimo decennio c'è la grande modernizzazione di tutte forze navali, che ha in gran parte contribuito alla distruzione di gruppi terroristici, coinvolti nel massacro in Siria. C'è il ripristino di un equilibrio geopolitico, perso con la "perestroika" e il crollo dei 90. Soprattutto nei mari e oceani, dove prima "il signore del pianeta", si sentiva sovrano con un potere illimitato. E cosi' che la vede una serie di esperti americani. E noi siamo convinti di questo, dopo aver visitato la mostra nel porto di Sebastopoli. Chi non ha la mente annebbiata da cieco odio, lo sa. Uno sgradevole shock è il grado di vendetta della cleptocrazia ucraina rispetto alla Crimea. Ha anche interrotto il flusso di energia elettrica, a causa di ciò l'elettricità era a disposizione solo tre ore al giorno. Lo stesso metodo di ricattatorio l'hanno usato per l'acqua.

Correlati:

Aereo militare britannico avvistato presso le coste della Crimea
Al largo delle coste della Crimea avvistato aereo britannico
La Duma di Stato ha risposto alle parole dell'ex-ministro ucraino in Crimea
Tags:
Crimea, Intervista, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik