07:05 18 Agosto 2018
Salisbury

Ambasciatore russo: distrutte prove su caso Skripal

© Screenshot/Imogen Barrer
Mondo
URL abbreviato
6015

Nelle indagini sull’incidente a Salisbury vengono distutte praticamente tutte le prove, ha dichiarato l’ambasciatore russo in Gran Bretagna Aleksandr Yakovenko in una intervista con Rossya 24.

Il diplomatico si è detto preoccupato perché tale situazione non consentirà di verificare l'affidabilità dei risultati dell'indagine.

Yakovenko ha anche osservato che gli esperti russi sono pronti a recarsi in Gran Bretagna per condurre un'indagine congiunta sul caso Skripal.

"Tutte le proposte sono sul tavolo", ha detto l'ambasciatore.

Ha anche espresso la speranza per un incontro iniziale con il nuovo ministro degli esteri britannico, Jeremy Hunt. Secondo Yakovenko, i negoziati con il capo del Foreign Office "sarebbero opportuni".

La mattina del 4 luglio ad Amesbury, due persone sono state ricoverate in ospedale dopo "esposizione a una sostanza sconosciuta". Una delle vittime è morta, l'uomo ha ripreso conoscenza. A Scotland Yard, hanno dichiarato di essere stati avvelenati con la stessa sostanza dell'ex colonnello dei servizi segreti russi Sergey Skripal e sua figlia Julia.

Correlati:

Caso Skripal, esperto spiega perché l'Occidente continuerà a incolpare la Russia
Deputata tedesca mette in dubbio il coinvolgimento di Mosca nel caso Skripal
Per Scotland Yard due persone ad Amesbury avvelenate con stessa sostanza del caso Skripal
Putin: basta "chiacchiere" sul caso Skripal
Tags:
Servizi segreti, avvelenamento, servizi segreti, avvelenamento, servizi segreti, il ministero degli Esteri, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik