07:44 21 Novembre 2018
Panorama di Los Angeles, USA.

Sindaco Los Angeles: "stupida la guerra commerciale" con la Cina

© AFP 2018 / MARK RALSTON
Mondo
URL abbreviato
490

La "guerra commerciale" della Cina e USA potrebbe infliggere un duro colpo per lo sviluppo della città americana di Los Angeles, le autorità temono una grande perdita di posti di lavoro e un forte rallentamento dell'economia a livello 0-1%.

Senza attriti commerciali, questa cifra potrebbe raggiungere i 5-6%, ha detto il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti. "Senza dubbio ci sarà da osservare la perdita di posti di lavoro, la riduzione dell'orario di lavoro, una significativa riduzione del livello dei salari, e questo è esattamente come una "guerra commerciale", si riflette su persone reali",  ha detto Garcetti in un'intervista rilasciata al South China Morning Post durante una recente visita a Hong Kong.

Secondo lui, le principali preoccupazioni delle autorità sono associate all'aspettativa della riduzione del traffico di merci fino al 20% in due principali porti dello stato della California, il porto di Los Angeles e il porto di Long Beach. La riduzione del volume di carico, rispettivamente, comporterà la necessità di riduzione del personale. Secondo le stime preliminari, il lavoro lo possono perdere fino a 200 mila persone.

"A Los Angeles ci sono famiglie che non riescono a sfamare i propri figli a causa della riduzione delle ore di lavoro nei porti, i lavoratori impegnati nella costruzione, potranno anche portare a casa piccole somme di denaro", ha aggiunto Garcetti.

Los Angeles fino ad oggi è il più grande porto per container USA e il primo per volume di traffico di merci con la Cina, solo lo scorso anno sono passati un totale di 284 miliardi di dollari di merci, 145 miliardi di dollari arrivano dal commercio con la Cina.

"Siamo addolorati per la perdita di investimenti cinesi, perdita di turisti cinesi e gli studenti, per questa stupida guerra commerciale che abbiamo, forse, avremmo potuto evitare" ha sottolineato il sindaco. L'introduzione di tasse sull'acciaio cinese in gran parte si riflette sui costi e sui piani di costruzione in città, per esempio, le autorità di Los Angeles sono state costrette a rinviare la costruzione di 15 linee di autobus e ferroviari.

Egli ha sottolineato che per risolvere i problemi esistenti, le parti devono riprendere un dialogo aperto e onesto.

"La guerra commerciale" tra Cina e USA è iniziata dopo il 6 luglio di quest'anno, quando sono entrati in vigore i dazi doganali tra questi stati. Gli USA hanno introdotto una tassa del 25% sulle importazioni di 818 prodotti dalla Cina per un totale di 34 miliardi di dollari all'anno. Come contromisura la Cina nello stesso giorno, ha introdotto una tassa del 25% sulle importazioni dei prodotti americani.

Trump più tardi ha dichiarato la volontà di introdurre una tassa su tutta l'importazione cinese, in caso di necessità. Secondo i dati del Bureau USA, nel 2017 il volume dell'importazione di merci cinesi negli USA è pari a 505,5 miliardi di dollari rispetto ai 129,9 miliardi di dollari dei prodotti americani in Cina.

Correlati:

USA, a Los Angeles strade bianche contro il caldo torrido
NI prevede le conseguenze di un attacco nucleare contro Los Angeles
Sondaggio del Los Angeles Times a sorpresa: Trump in vantaggio sulla Clinton
Tags:
dazi, Guerra dei dazi, Los Angeles
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik