07:06 18 Agosto 2018
Due pinte di birra

Meglio una donna o una birra? O magari una birra al gusto di donna?

© AFP 2018 / CARL DE SOUZA
Mondo
URL abbreviato
204

Cosa si inventa la gente pur di far soldi... O forse qualcuno troverà in questa idea una nota di romanticismo. Il birrificio polacco The Order of Yoni (il cui nome deriva dalla parola indiana Yoni, che significa grembo o vagina) ha prodotto una bevanda molto originale, introducendola come "la prima birra vaginale del mondo".

La presentazione del nuovo prodotto è avvenuta a Katowice, nel bar Biała Małpa (Scimmia Bianca).

Le note piccanti della nuova birra, prodotta in due versioni, vengono date da batteri presi dai genitali di due modelle: Paulina e Monica.

"Quando bevi questa birra, ti rendi conto che all'inizio questa in realtà era una bella donna che al momento opportuno può farsi la doccia, ballare o ridere. Senti una stretta connessione con questa donna", dice il proprietario del birrificio Wojciech Mann. Mann dice che un ginecologo ha preso un campione di batteri dalle ragazze, e quindi nel laboratorio di Poznan dal materiale è stato ottenuto il necessario per la preparazione dei batteri dell'acidità del latte per la birra.

Quanto costa?

"Per quanto mi riguarda, il prezzo è troppo alto. Una bottiglia di birra costa 25 zloty (circa 7 dollari), cioè come una bottiglia di vino. Puoi provare una volta per curiosità, ma non penso che questa bevanda sarà un ospite fisso sui tavoli degli amanti della birra" dice Grzegorz Majewski, tra i primi a provare la birra vaginale.

La birra è stata prodotta in due versioni: Bottled Lust e Bottled Passion, entrambe arricchite con l'8% di alcol. La prima ha un delicato aroma di moscato e viene prodotta sulla base dei batteri vaginali di Paulina, la seconda è una classica birra leggera basata sui batteri vaginali di Monica.

Le reazioni sui social

La nuova birra è stata acclamata con una campagna pubblicitaria "bollente" che ha attratto subito sulla pagina del birrificio molti utenti da tutto il mondo che non hanno esitato a lasciare commenti e a porre domande e ad esprimere le proprie preoccupazioni.

 

 

Ad esempio, una ragazza di nome Anna ha chiesto se a Paulina e a Monica fossero stati fatti dei test per le malattie trasmesse sessualmente prima di diventare "donatrici" per la nuova birra. Il rappresentante di The Order of Yoni ha risposto che entrambe le modelle sono stati sottoposti a tutti gli esami ginecologici, e quindi il materiale è stato nuovamente testato nel laboratorio di Poznań. Un altro utente ha chiesto se c'è l'opportunità di ordinare la birra in altri paesi. E un intenditore francese ha ammesso nei commenti che avrebbe voluto provare qualcosa di simile, ma senza birra…

Correlati:

Frigoriferi degli antichi romani in grado di conservare la birra per 3 mesi
Ristorante di Mosca multato per 840 mila rubli per la birra con la cannabis
UNESCO include nel patrimonio culturale del mondo la birra del Belgio
Tags:
Cultura, Economia, birra, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik