12:28 14 Agosto 2018
French peacekeeping soldiers patrol the city of Bangui, Central African Republic (File)

Tre cittadini russi uccisi nella Repubblica Centrafricana

© AP Photo /
Mondo
URL abbreviato
0 013

Tre persone col tesserino di giornalista, presumibilmente di origine russa, sono state uccise nella Repubblica Centrafricana, segnala l'agenzia France-Presse riferendosi a delle fonti.

"Tre persone col tesserino da giornalista sono state uccise martedì pomeriggio a Sibut, nella parte centrale della Repubblica Centrafricana", riferisce AFP.

Secondo le fonti dell'agenzia, i corpi delle vittime "sono stati trovati a 23 chilometri da Sibuta" e sarebbero "stati uccisi da uomini armati non identificati".

Aggiornamento: Secondo l'Ambasciata russa nel Paese africano, 2 delle vittime erano giornalisti del giornale russo Izvestia.

"Sul fatto che siano russi, non abbiamo la certezza, dal momento che i loro documenti personali non sono stati ancora trovati, sono stati trovati solo i tesserini da giornalisti. Due di loro sono collaboratori di Izvestia," — la nota della missione diplomatica russa.

I collaboratori di Izvestia non si trovavano da diverso tempo nella Repubblica Centrafricana. Lo riportano i media russi riferendosi all'ufficio stampa del giornale russo.

"Nessun dipendente di Izvestia è stato di recente nel territorio della Repubblica Centrafricana. Tutto il personale lavora secondo i piani, non disponiamo di informazioni su fatti straordinari capitati ai nostri giornalisti".

Aggiornamento: Tre cittadini russi che sarebbero stati uccisi nella Repubblica Centrafricana hanno fatto parte di una troupe televisiva.

Tags:
giornalisti, Omicidio, Repubblica Centrafricana, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik