20:56 19 Novembre 2018
Bandiera della Siria

La guerra in Siria ha mandato in crisi la produzione libanese

© Sputnik . Dmitry Vinogradov
Mondo
URL abbreviato
207

Il segretario generale del sindacato libanese degli importatori ed esportatori Ibrahim al-Tarshishi ha detto a Sputnik che durante gli anni della guerra siriana gli agricoltori libanesi hanno subito perdite per 10 miliardi di dollari e la produzione ha perso 25 miliardi di dollari.

Al-Tarshishi ha spiegato che gli agricoltori non avevano nessun posto dove vendere i loro prodotti. Molti prodotti furono spediti attraverso la Siria in Giordania e in Arabia Saudita, tramite il checkpoint di Nasib. Dopo la sua chiusura, la situazione è peggiorata. Secondo il segretario sono circa 550.000 le tonnellate di frutta e verdura che ogni anno devono essere esportate.

"Il governo libanese ha stanziato 50 milioni di dollari per organizzare la spedizione via mare. Tuttavia, da questo non è emerso nulla di ragionevole, il prezzo finale per i prodotti libanesi è risultato troppo alto. Di conseguenza, i prezzi della frutta sono diminuiti drasticamente in Libano e molti agricoltori hanno abbandonato le loro piantagioni", ha detto al-Tarshishi.

Egli ha spiegato che il mercato siriano era il più importante dopo l'Arabia Saudita per la produzione libanese.

"La Siria acquistava circa 50.000 tonnellate di frutta e verdura libanese ogni anno", ha aggiunto.

Al-Tarshishi crede che la fine della guerra in Siria non potrà risolvere in breve tempo la crisi dell'agricoltura libanese.    

Correlati:

Siria, nella base russa di Khmeimim distrutto drone dei ribelli
USA accusano ancora una volta la Russia di non rispettare gli accordi sulla Siria
I curdi hanno discusso con Damasco la risoluzione della situazione in Siria
Tags:
Guerra, agricoltura, crisi, commercio, Libano, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik