15:05 19 Agosto 2018
Polizia sta di fronte alla casa dell'ex 007 russo Sergei Skripal

Caso Skripal, esperto spiega perché l'Occidente continuerà a incolpare la Russia

© AP Photo / Frank Augstein
Mondo
URL abbreviato
872

Il politologo Ivan Mezyukho, in un’intervista a RT, ha commentato l’affermazione della deputata tedesca Heike Hansel, secondo cui né Londra né Berlino hanno alcuna prova del coinvolgimento di Mosca nel caso Skripal.

"Sfortunatamente l'opinione di un deputato del Bundestag nel suo insieme non cambierà la falsa posizione dell'Occidente su questa questione. Sia gli esperti occidentali che i politici comprendono che il caso Skripal è una menzogna. Ma tutti fingono che la Russia sia coinvolta in questo incidente e continueranno ad essere contrari alla Russia", ha detto l'esperto.

Mezyukho ha aggiunto che è improbabile che la posizione dell'establishment politico occidentale nei confronti della Russia cambi nel prossimo futuro.

"Vediamo la persistente isteria anti-russa, in cui, tra le altre cose, il Regno Unito svolge un ruolo di primo piano. E, a quanto pare, questo caso Skripal continuerà a svilupparsi. Sfortunatamente, l'Occidente non è ancora completamente pronto a smettere di accusare Mosca di crimini inesistenti. Il mondo occidentale è abituato a vivere in un'isteria anti-russa e questo sentimento non cambierà", ha concluso l'esperto.

La deputata tedesca Heike Hansel in precedenza ha anche affermato che il governo di Angela Merkel per la seconda volta ha rifiutato di rispondere a un'interpellanza parlamentare riguardante l'avvelenamento della ex spia russa Sergey Skripal.    

Correlati:

Deputata tedesca mette in dubbio il coinvolgimento di Mosca nel caso Skripal
Per Scotland Yard due persone ad Amesbury avvelenate con stessa sostanza del caso Skripal
Putin: basta "chiacchiere" sul caso Skripal
Tags:
spia, avvelenamento, accuse, Sergei Skripal, Occidente, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik