19:31 21 Agosto 2018
Julian Assange (foto d'archivio)

Per ex presidente dell'Ecuador "giorni contati" nell'Ambasciata di Londra per Assange

© REUTERS / Peter Nicholls
Mondo
URL abbreviato
108

Il presidente dell'Ecuador Lenin Moreno probabilmente ha un accordo con gli Stati Uniti sul futuro del fondatore di WikiLeaks Julian Assange.

Lo ha dichiarato in un'intervista con RT l'ex capo di Stato ecuadoriano Rafael Correa, che aveva offerto asilo ad Assange permettendo di restare nella missione diplomatica dell'Ecuador a Londra.

Secondo Correa, il presidente Moreno sta semplicemente cercando di "addolcire la pillola, promettendo il dialogo, ma in realtà è tutto è già stato concordato, in particolare dopo la visita del vicepresidente americano Mike Pence in Ecuador poche settimane fa."

Correa ha aggiunto che "i giorni di Assange nell'Ambasciata dell'Ecuador sono contati".

In precedenza Moreno aveva affermato che il fondatore di WikiLeaks Julian Assange prima o poi avrebbe dovuto lasciare l'Ambasciata a Londra, dove si nasconde dal 2012.

Correlati:

Presidente dell'Ecuador: Assange dovrà lasciare l'Ambasciata a Londra
Ecuador, ministro Esteri: Assange non può continuare a vivere nella nostra ambasciata
Che succederà ad Assange?
Margarita Simonyan commenta la possibile revoca dell'asilo ad Assange dell'Ecuador
Fonti: Ecuador pronto a revocare asilo di Assange
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik