19:30 21 Agosto 2018
This 18 November 2000 DOD filer shows Corporal Allen Dantes, a Manila, Philippines native and Private First Class Ric Johnson, Newark N.J. native, both from Javelin Platoon, Weapons Company, Battalion Landing Team 2/2, 26th Marine Expeditionary Unit (Special Operations Capable), launching the first Javelin Missile ever to fired by deployed MEU during Exercise Slunj 2000 in Croatia

Pentagono stanzia 300 milioni di dollari per la produzione missili Javelin

© AFP 2018 / DOD
Mondo
URL abbreviato
215

Il Pentagono ha stanziato quasi 308 milioni di dollari per la produzione di portatili anticarro, i missili Javelin, per la fornitura di un certo numero di paesi, tra cui l'Ucraina. Questo è indicato nell'elenco dei contratti stipulati dall'amministrazione.

Della produzione si occuperà il consorzio di imprese Raytheon e Lockheed Martin. Il sistema andrà agli eserciti di Australia, Lituania, Taiwan, Turchia, Ucraina ed Estonia. Il lavoro inizierà in Arizona e durerà fino a fine di agosto 2021.

Washington nel 2017 ha approvato la fornitura di armi a Kiev, Javelin compresi. La precedente amministrazione di Barack Obama, nonostante le ripetute richieste ucraine, ha rifiutato di farlo. Javelin è in Ucraina, ad insegnare il lavoro con i complessi saranno gli esperti americani.

La Russia ha ripetutamente avvertito che la fornitura di armi a Kiev genera timore di una escalation del conflitto nel Donbass. Contro il trasferimento delle armi in Ucraina si è espressa la maggior parte dei politici europei.

Correlati:

NI rivela perché gli USA non dovrebbero vendere i Javelin all'Ucraina
Duma: fornitura di lanciamissili Javelin spronerà l'aggressione di Kiev
Gli USA vietano all'Ucraina di utilizzare i sistemi anticarro Javelin nel Donbass
Tags:
javelin, Pentagono, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik