01:45 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1250
Seguici su

Il Servizio di sicurezza federale russo (FSB) ha condotto un’operazione che ha consentito di chiudere un canale di contrabbando di armi da fuoco dall'UE alla Russia.

"L'FSB, in collaborazione con il ministero dell'Interno e la Guardia Nazionale, ha soppresso l'attività di un gruppo criminale con sedi a Mosca, San Pietroburgo e Yaroslavl che trafficava armi da fuoco tra l'UE e la Federazione Russa", si legge in un comunicato.

L'operazione risale a maggio. Tra le armi sequestrate ci sono fucili automatici, mitragliatori, carabine, pistole, mortai, granate, grandi quantitativi di polvere da sparo e proiettili di diverso calibro. Inoltre, nelle regioni di Mosca, Novgorod e Tver sono stati scoperti quattro laboratori clandestini per la modifica delle armi e la fabbricazione di munizioni.    

Correlati:

La Russia all'Armenia: credito per armi pari a 200 milioni di dollari
Ricercatori russi elaborano nuova diagnosi rapida su avvelenamento di armi chimiche
Peskov: nuove armi russe per "concretizzare" la parità nucleare
Tags:
Armi, traffico, FSB, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook