15:25 17 Ottobre 2018
Una parata delle truppe di bambini a Rostov sul Don, Russia.

Modificazione genetica degli embrioni: il percorso diretto al design infantile

© Sputnik . Sergey Pivovarov
Mondo
URL abbreviato
202

Il consiglio britannico per la bioetica ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che l'introduzione di modifiche nel DNA dell'embrione umano possono essere consentite solo nel caso in cui questo viene fatto nell'interesse del bambino.

Gli autori chiedono di dedicare più tempo a studiare la sicurezza e l'efficacia della modificazione genetica di una persona. Il reporter dell'agenzia Sputnik ha discusso la questione con il capo gruppo della Human Genetics Alert, il dottor David King.

Sputnik: Cosa ne pensate della modificazione genetica in generale?

David King: Il rapporto pubblicato è davvero vergognoso. Nel corso degli ultimi 50 anni la comunità internazionale lo ha messo in chiaro, questo è indicato nelle leggi di molti stati, non abbiamo bisogno di farlo, l'esistenza di queste regole ha la sua ragione, perché nella prima metà del XX secolo in Europa esisteva una dottrina che aveva il nome di eugenetica, di cui a suo tempo hanno goduto i nazisti, una dottrina che afferma che dovremmo escludere dalla società quelle persone che, come si credeva, erano geneticamente di livello più basso. Proprio questo è stato il motivo dell'Olocausto. Ecco perché per lungo tempo ci sono state queste regole, il Consiglio dichiara semplicemente: "non importa, se questo è nell'interesse del benessere del bambino". Mi dispiace, ma questo non basta. Abbiamo sempre pensato fosse la base per aiutare a prevenire la nascita di bambini malati, ma in realtà ci sono affidabili tecnologie. Se fosse necessario fare qualcosa nella famiglia, abbiamo già i metodi di selezione genetica, per questo metodo in realtà non c'è alcun uso medico, e lo riconoscono. Con questa nuova tecnologia è possibile fare qualcosa che non consentono le tecnologie esistenti, ovvero creare i cosiddetti bambini-progetto, una forma tecnicamente più complessa dell'eugenetica del 20esimo secolo. Oggi hanno scritto un gran numero di lavori scientifici, da scenari futuristici, l'eugenetica è molto facile nel mercato libero.

I genitori hanno un naturale desiderio di fornire ai loro figli il miglior inizio possibile in questa vita, e in condizioni di libero mercato  il desiderio si trasforma in un tentativo di dare ai loro figli un vantaggio competitivo rispetto ad altri bambini. Il problema è che le persone saranno in grado di farlo a differenza delle persone con basso reddito, i cui figli saranno ancora più svantaggiati. Senza dubbio, a causa delle forze di mercato si verificherà l'eugenetica del libero mercato.

Sputnik: Lei ha detto che attualmente sono già disponibili alcune procedure esistenti per la modifica dei geni, di che metodo si tratta e perché ritenete che questo tipo di modifiche non sia utilizzato, anche se con questo aiuto si è in grado di eliminare malattie gravi?

David King: Se sappiamo che gene è, sappiamo che tipo di mutazione ha, possiamo considerare tutti i geni e capire quale contiene una mutazione, e non entrare nel corpo femminile, nell'embrione, per mutarlo. Questo ci permette di evitare malattie genetiche nei bambini. Ma con l'aiuto di questa tecnologia non si potranno mai migliorare i geni, dare alla gente per ulteriori, nuove o migliori caratteristiche, perché i metodi di selezione funzionano solo con i geni presenti. Ecco perché la creazione di bambini con geni modificati è pericolosa.

Sputnik: Che cosa si può dire della prima fase dei test del feto per verificare la presenza di anomalie e di condizioni particolari, quelle che a volte portano all'interruzione di gravidanza?

David King: Si tratta di una questione molto complessa. Devo innanzitutto dire che io non sono religioso e non sono contrario all'aborto. Mi preoccupa non l'aborto o la distruzione di embrioni, o in che misura dobbiamo permettere ai genitori di interrompere la gravidanza, ma quando, forse, il feto è in grado di sviluppare un'anomalia genetica; è molto complessa la questione etica; io, naturalmente, non sono contro di essa. Tuttavia, io sono disabile, ho molta esperienza con i combattenti per i diritti dei disabili nel Regno Unito, molti sono molto spaventati dal fatto che il mondo sta cercando di fermare la nascita di queste persone, non è altro che la continuazione dell'eugenetica. Penso che per questo vale la pena di essere solidali e allo stesso tempo, sappiamo che alcune malattie genetiche sono davvero terribili sia per il bambino che per la sua famiglia. Abbiamo davvero bisogno di prestare attenzione alle persone con disabilità.

Correlati:

Il chirurgo russo che ha salvato più di 10mila bambini
L’esercito dei bambini scomparsi e… dimenticati
Ucraina inizia a creare organismi geneticamente modificati dei bambini
Tags:
bambini, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik