21:42 18 Ottobre 2018
Bandiera d'Israele

Parlamento israeliano adotta legge sul carattere ebraico dello Stato

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Mondo
URL abbreviato
516

Il parlamento israeliano ha adottato la legge costituzionale sul carattere ebraico dello stato, questo ha scatenato violente proteste dei rappresentanti della minoranza araba, che notano in questa scelta segni di razzismo e minaccia di discriminazione.

Il membro del parlamento israeliano della fazione "lista dell'Unione araba" Masud Ghnaim ha detto a Sputnik: "questa legge rappresenta un grande pericolo per tutto il territorio, che occupa Israele fino ad oggi. Perché vige non solo lungo i confini di Israele del 1948, ma sulla terra presa nel 1967 e così via. La legge dichiara che in queste terre hanno diritto a esserci solo gli ebrei. Non arabi né i palestinesi, né qualcun altro. Ora, tutte queste persone passano nella categoria delle minoranze nazionali. Approvata la legge, deve essere intesa come segue: i palestinesi non hanno più alcun diritto sulla terra, possono vivere con gli ebrei, ma sono limitati nei loro diritti".

E' stata approvata la legge costituzionale, che costituirà la base del campo giuridico dello stato. La costituzione è la base delle leggi dello stato. Nel testo di legge non è mai menzionata la parola "democratico", "parità di diritti". Ma si ripete senza fine "ebreo", "ebrei", "ebrei"… Netanyahu trasforma Israele in uno stato nazionale ebraico. I palestinesi non sono espulsi fisicamente dal paese, ma sono privi di diritti" ha detto il deputato israeliano.

Per la legge hanno votato 62 deputati, 55 contro, altri due parlamentari si sono astenuti. Il deputato ha sottolineato che "contro" hanno votato non solo gli arabi. Parte dell'opposizione ha votato per le loro ragioni. Ad esempio, questa legge non è democratica, quindi alcuni non l'hanno sostenuta. "Noi votiamo contro tutte le leggi che rendono Israele uno stato nazionale ebraico. Questa legge creerà tensione Ma già domani tutti i ministeri faranno modifiche tenendo conto dei particolari diritti degli ebrei e dei diritti limitati agli altri. Pertanto, qualsiasi prova non è a favore di questi ultimi, da che parte sarà un tribunale oggi, dopo la legge, in caso di scontro?" ha chiesto retoricamente il membro del parlamento israeliano.

Un altro membro della sua fazione, Aiman Oudah, ha detto a Sputnik, che questa legge di Israele persegue una politica di apartheid. Informalmente, tanto tempo fa, Israele ha fatto capire ai palestinesi chi era il capo. Gli ebrei hanno sempre sottolineato, chi esattamente sono i padroni di casa di Israele, ora hanno una giustificazione ufficiale.

Secondo la politica, la legge è stata approvata proprio ora per diversi motivi. In primo luogo, questa è la posizione di Trump, che provoca la perdita di posizioni liberali in tutto il mondo. In secondo luogo, ora c'è tale equilibrio politico in Israele, per cui gli interessi arabi non sono sostenuti a un livello sufficiente.

"In seguito alla crescita della tensione tra palestinesi e israeliani, dobbiamo mantenere la calma e l'unità, condurre politica prudente per aiutare gli arabi in Israele in questo momento difficile. È importante sviluppare una politica per il futuro". Egli ha sottolineato che aspettare l'aiuto di stati esteri o di organizzazioni non vale la pena. "Noi siamo il popolo palestinese, dobbiamo contare su noi stessi e gli uni sugli altri" ha detto Ayman Uda.

Correlati:

Cremlino commenta la richiesta a Israele di ridurre l'attività in Siria durante i Mondiali
Israele vuole trascinare Cipro negli affari del Medio Oriente
Israele: carri armati e l'artiglieria al confine con la Siria
Tags:
Democrazia, legge, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik