21:12 14 Dicembre 2018
Crimea

Ucraina: "inutilità" delle sanzioni contro la Crimea

© Sputnik . Alexey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
5191

Le sanzioni dell'Occidente contro la Crimea "sono assolutamente insignificanti", ha detto il deputato della Verkhovna Rada Evgeny Muraev, in onda sul canale "112 Ucraina".

Come ha detto il deputato, i vincoli economici, imposti contro la Crimea, "non arrecano alcun danno" all'economia russa.

"Le sanzioni di cui continuano a parlare le nostre autorità, per la Crimea, se si analizzano, sono assolutamente trascurabili. Le principali sanzioni, che sono state introdotte, sono arrivate dopo il MH17 e dopo gli eventi ad est del nostro paese. Se il formato di Minsk è coronato dal successo, allora per la Crimea restano le sanzioni, che assolutamente non nuocciono," ha detto.

Il parlamentare si è anche lamentato del fatto che gli USA non considerano l'Ucraina come partner, e la usano per "fare pressione" sulla Russia. "Ci usano come oggetto, al fine di risolvere le questioni geopolitiche. Siamo un punto, che viene utilizzato per far più male alla Federazione Russa, ma in primo luogo non si risolvono i nostri problemi, ma i loro interessi," ha concluso.

Il rapporto tra Russia e paesi occidentali si è aggravato a causa della situazione in Ucraina e Crimea. L'Occidente, accusando la Russia di intervento, ha introdotto sanzioni. Mosca ha adottato misure di ritorsione, ha adottato un corso per la sostituzione delle importazioni e più di una volta ha dichiarato che parlare la lingua delle sanzioni è controproducente. Mosca ha ripetutamente affermato che non è parte del conflitto interno, ma vuole che l'Ucraina superi la crisi politica ed economica.

Correlati:

Trump non esclude possibile riconoscimento Crimea come parte della Russia
La Duma di Stato ha risposto alle parole dell'ex-ministro ucraino in Crimea
Politologo svela perché a Washington conviene non riconoscere la Crimea come Russia
Tags:
Crimea, sanzioni, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik