10:23 23 Settembre 2018
Pioggia

Utenti social: Russia ha rubato l'estate alla Serbia con la manipolazione del clima

CC0
Mondo
URL abbreviato
7216

I serbi nei social network stanno discutendo attivamente teorie secondo cui la Russia "ha rubato la loro estate" perché le nuvole presumibilmente cacciate via dalle città che ospitano la Coppa del Mondo 2018 migrano e si riversano nei Balcani.

I meteorologi russi esperti negano la "modificazione artificiale di bel tempo" in Russia e hanno affermato la dispersione delle nuvole sul territorio russo è in grado di influenzare il tempo nei Balcani non più di come un insetto sulla superficie di uno stagno può influenzare i processi profondi.

I social network serbi sono stati inondati di post che spiegano in modo insolito il tempo piovoso nel paese: le nuvole dissipate in Russia per assicurare il bel tempo durante la Coppa del Mondo 2018.

— Sabato 07/07. C'è una bella pioggia autunnale. Credo che non ci siano piogge alle partite di calcio della Coppa del Mondo. Chi conosce l'argomento capirà l'analogia, quindi non lo ripeterò. Grazie per l'attenzione.

— Avete notato che ai mondiali in Russia c'è sempre bel tempo?

Eugene Tishkovets specialista tempo centro "Phobos" e tenente colonnello dell'aviazione russa ha detto all'edizione serba di Sputnik che l'ipotesi degli utenti dei social network è infondata:

"Le nuvole sulle città russe non vengono disperse. Tracciamo fenomeni meteorologici praticamente tutto il giorno per il canale televisivo Russia 24, per fare le previsioni per tutte le città del campionato stiamo monitorando la situazione e sappiamo per certo che non v'è alcuna dissipazione delle nubi, non è in corso nessuna modifica del meteo e non ci sarà. Tutto accade all'interno dello sviluppo naturale dei processi sinottici".

L'esperto risponde alle accuse di "danneggiare il tempo in Serbia" con i dati statistici, in base ai quali la temperatura in estate a Belgrado il primo mese ha superato anche la temperatura media 1,2°C, mentre le precipitazioni nel mese di giugno sono scese solo all'11% del tasso mensile, cioè, il tempo, al contrario, è stato più caldo e più secco del solito. La prima settimana di luglio in Serbia, secondo Tishkovets a medio-lungo termine è di un grado più fredda, ma le precipitazioni a luglio sono state scarse, al momento all'11% della norma mensile.

Le affermazioni di molti utenti serbi e inglesi sui social secondo le quali la modificazione del clima da parte di Mosca sia una pratica comune e che specialisti russi gestiscono gli eventi legati al clima come vogliono, la fonte di Sputnik ha commentato come segue:

"Prima di tutto, questo non ha successo in tutte le situazioni meteorologiche. Se il clima è calmo, non c'è un ciclone e un anticiclone, e se la pressione barometrica è giusta, allora sì può fare per ottenere un effetto locale e a breve termine. Ma se questo è un ciclone classico con fronti potenti, nemmeno l'intera aviazione della NATO e della Russia prese insieme ci riuscirebbero. Al contrario, potrebbero solo peggiorare la situazione".

Tishkovets spiega in dettaglio, in quale direzione si muovono i fronti atmosferici in Europa e, sulla base di questi dati, afferma: "Con assoluta certezza posso dire che la Russia non poteva avere un impatto sui fenomeni atmosferici in Serbia, anche se gran parte dei suoi cittadini vogliono credere che sia così".

L'esperto esprime dubbi sul fatto che anche gli sforzi della Cina possano influenzare il bilancio idrico dell'emisfero, sebbene la Cina abbia ottenuto un successo molto più notevole nel campo della modellazione delle precipitazioni, mentre in Russia, ha detto, "il volume degli esperimenti sugli effetti meteorologici è completamente non industriale e non sistemico, piuttosto, sono timidi tentativi di influenzare il clima locale".

Climatologo, redattore capo del portale Ecolife, Alexander Samsonov è d'accordo con il suo collega del centro meteorologico "Phobos" che le anomalie meteorologiche in diversi punti del pianeta sono causate dalla dinamica dei processi climatici globali, piuttosto che da effetti superficiali locali. Parla di studi che hanno scoperto strutture termiche periodiche nell'emisfero settentrionale, che hanno un'estensione di circa 1.500 chilometri, che possono cambiare, provocando fenomeni meteorologici insoliti in diverse regioni.

Samsonov inoltre conferma le parole di Tishkovets sulla leadership incondizionata della Cina nel campo della tecnologia climatica: "se parliamo della gestione delle piogge, il leader mondiale in questo settore è la Cina. In Tibet, una grande quantità di ioduro d'argento viene spruzzata nell'atmosfera a quote relativamente basse, il che dà un cambiamento significativo nella struttura delle precipitazioni su vaste aree. I cinesi stanno ora recuperando grandi spazi dal desero in questo modo".

Samsonov conferma che durante le partite del campionato del mondo non sono state dissipate le nuvole, e che si può essere sicuri di questo senza nemmeno essere dei meteorologi, semplicemente guardando le trasmissioni delle partite dove i giocatori inzuppati giocano sotto la pioggia battente, e ricordando gli SMS del Ministero delle Situazioni di emergenza su possibili temporali, rovesci e forti venti che i moscoviti hanno subito quasi ogni giorno nelle ultime due settimane.

Correlati:

Stati Uniti: clima rigido, cascate del Niagara si "ghiacciano"
La nuova sperimentazione militare: la manipolazione del clima
Scienziati: quando il clima della Terra raggiungerà il punto di non ritorno
Tags:
Tecnologia, Meteo, clima, Cambiamenti climatici, Reti sociali, Serbia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik