20:26 22 Settembre 2018
Donald Trump

Leadership politica del Belgio non ha incontrato Trump per la semifinale dei Mondiali

© REUTERS / Jonathan Ernst
Mondo
URL abbreviato
254

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump all'arrivo a Bruxelles è stato accolo dal direttore del servizio di protocollo del ministero degli Esteri belga Francoise Gusteau, dal momento che la leadership del Paese, ovvero il primo ministro, il re e il ministro degli Esteri, in quel momento non erano presenti nella capitale.

Come chiarito dal giornale La Libre, Trump è stato accolto anche dal nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Belgio Ronald Gidwits, dalla rappresentante permanente degli Stati Uniti presso la NATO Kay Bailey Hutchison e dal rappresentante permanente americano presso la UE Gordon Sondland.

Secondo Le Soir, l'aereo del presidente americano non è atterrato nell'aeroporto internazionale di Bruxelles, come riportato in precedenza, ma in una vicina base militare.

Il primo ministro del Belgio Charles Michel era partito dalla capitale per tifare la nazionale nel comune vallone di Bren-le-Comte, dove vive l'attaccante belga Eden Hazard. Il re Filippo e il ministro degli Esteri Didier Reynders si trovano a San Pietroburgo.

In precedenza il primo ministro belga aveva detto ai giornalisti di essere rimasto "poco impressionato" dall'appello per aumentare le spese militari ricevuto da Trump.

Il ministero della Difesa del Belgio ha fatto il bando di una gara d'appalto per modernizzare la flotta dell'aviazione militare con i cacciabombardieri di nuova generazione. Il dicastero militare belga vuole sostituire gli F-16 che si trovano in servizio dagli anni '80. La società americana Lockheed Martin ha offerto i caccia F-35.

Tags:
Visita, Mondiali di calcio 2018, Charles Michel, Donald Trump, Didier Reynders, Belgio, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik