05:22 18 Luglio 2018
Veicolo blindato Puma (Archivbild)

Times: NATO propone aprire i confini in UE per contenere più velocemente aggressione russa

CC0 / U.S. Army Reserve photo by Capt. Xeriqua Garfinke / German Panzer Unit Test Drives the New Puma
Mondo
URL abbreviato
12126

I direttori della NATO intendono semplificare significativamente lo schieramento delle truppe dell’Alleanza all’interno dei paesi UE, riducendo i tempi necessari per ottenere i permessi necessari. Ank Bijleveld-Schouten, Ministro della Difesa dell’Olanda propone addirittura la necessità di una Schengen militare.

"La Gran Bretagna e gli alleati stanno per farla finita con la burocrazia che impedisce Stati europei di contrastare rapidamente l'aggressione russa" scrive il Times. Secondo la pubblicazione, questo piano consentirà al comando militare di ottenere il permesso dalle autorità civili in cinque giorni invece di 40 giorni per trasportare carri armati, soldati e munizioni attraverso i territori dei membri dell'Alleanza.

Le autorità ritengono che questo passo garantirà di fare a meno "dell'assurdo sistema", a causa della quale i soldati devono aspettare in caserma fino a quando non vengono autorizzati a viaggiare attraverso i posti di blocco. Si prevede che questa iniziativa riceverà l'approvazione al prossimo vertice della NATO.

La pubblicazione rileva che l'incontro dei 27 membri dell'alleanza a Bruxelles avrà luogo sullo sfondo di una serie contraddizioni interne. Gli alleati europei e il Canada "sono pronti a qualsiasi sviluppo degli eventi". Il presidente degli Stati Uniti è sempre più preoccupato che il suo paese spenda troppo per la sicurezza dell'Europa. Inoltre, ci sono disaccordi tra Trump e altri membri della NATO in materia di commercio, cambiamento climatico e sull'accordo iraniano.

La discordia interna è accompagnata da sfide esterne. Ieri Londra ha accusato Mosca della morte della 44enne inglese Dawn Sturgess, avvelenata con gas nervino, richiama l'attenzione il Times.

Il Ministro della Difesa olandese Ank Bijleveld-Schouten è particolarmente attiva nel facilitare il trasferimento delle truppe NATO in tutta Europa. In un'intervista con la pubblicazione, ha condiviso le sue preoccupazioni per la divisione interna nell'alleanza.

"Sullo sfondo del cerchio di instabilità in Europa, dobbiamo dimostrare la nostra unità e valori comuni", ha detto al Times durante la sua recente visita in Inghilterra. Le grandi differenze di visioni non migliorerà la nostra immagine. In Russia saranno particolarmente contenti di questo ".

Secondo Bijleveld, se il personale e le attrezzature militari possono attraversare i confini più liberamente e più velocemente, la NATO sarà in grado di dimostrare che sta migliorando la sua capacità di contenere le minacce. Allo stesso tempo, vorrebbe che gli alleati non limitassero la questione dell'autorizzazione a cinque giorni. Dopotutto, il presidente Putin ha bisogno "di un solo ordine per spostare le sue truppe ovunque".

Bijleveld sostiene l'idea di creare uno Schengen militare, attraverso il quale le truppe della NATO riceveranno la stessa libertà di movimento in molti paesi europei, come il trasporto civile nell'area Schengen. "Questo è il prossimo passo, e sarà piuttosto difficile metterlo in pratica", ammette il Ministro.

La Gran Bretagna e altri alleati della NATO inviano regolarmente truppe in varie parti d'Europa per esercitazioni e operazioni. Allo stesso tempo i comandanti devono presentare una richiesta in anticipo per l'attraversamento dei confini di altri stati. L'elaborazione dei documenti varia a seconda del Paese. In Germania, il processo può richiedere fino a 40 giorni.

Il tenente generale Ben Hodges, l'ex comandante delle forze di terra americane in Europa, ha detto che a causa del complesso processo di attraversamento delle frontiere, per la NATO sta diventando sempre più difficile resistere alle "attività ostili" della Russia e prevenire i conflitti.

A suo avviso, riducendo la burocrazia i leader politici potranno "aumentare drammaticamente il numero di truppe e armi sul fianco orientale dell'alleanza senza preavviso, per dimostrare a Putin che si occupano seriamente della loro sicurezza." Di conseguenza, l'alleanza migliorerà la capacità di "dissipare qualsiasi desiderio del Cremlino di invadere il territorio della NATO".

"Non ci dovrebbero essere restrizioni per i paesi della NATO, soggetti a diverse condizioni. Ovviamente, tutti devono rispettare le regole del traffico dell'UE, il carico sull'asse e il trasporto di merci pericolose devono essere indicati in base a determinati requisiti. Se queste condizioni saranno soddisfatte, i nostri carri armati e fanteria saranno in grado di muoversi liberamente come camion carichi mele dalla Polonia alla Spagna", ha detto Hodges.

Correlati:

La cara NATO. Trump costringe l'Europa a tenere da conto i soldi americani
La Nato verso il vertice di Bruxelles
Times: nuovo quartier generale NATO ricorderà a Trump "tutte le carenze" dell'Europa
"Schnell, Schnell! 'Nato' avere tanta fame, 'Nato' tanto manciare!"
Tags:
Truppe, truppe, Dislocazione truppe NATO, Concentrazione truppe, UE, NATO, Frederick Ben Hodges, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik