06:35 19 Novembre 2018
Two soldiers run toward Patriot antimissile systems

Esperto: USA non dispiegheranno mai sistemi antimissile in Ucraina

© AP Photo / Michael Sohn
Mondo
URL abbreviato
4141

Washington non dispiegheranno mai sistemi antimissile in Ucraina, perché l'esercito americano e la leadership politica è a conoscenza dei rischi di un confronto su larga scala con la Russia che potrebbe innescare una decisione del genere, ha detto a Sputnik l’esperto militare e capo redattore di Nazionalnaya Oborona Igor Korotchenko.

In precedenza, il capo del Centro ucraino per l'esercito, la conversione e il disarmo Valentin Badrak in un'intervista con  Apostrof, ha detto che l'Ucraina sarà in grado di garantire l'ingresso nella NATO perché ospiterà sistemi di difesa missilistica USA, diverse divisioni di Patriot e stabilirà uno "scudo" di unità dell'alleanza.

"Si tratta di una dichiarazione totalmente irresponsabile. Gli esperti ucraini ritengono che, essendo realisti, Trump non sarà mai d'accordo sul dispiegamento di sistemi di difesa missilistica degli Stati Uniti in Ucraina per una serie di ragioni: la prima è che l'Ucraina  è un paese instabile che si trova in uno stato di guerra civile". In secondo luogo, la Russia non permetterebbe che ciò accadesse" ha detto Korotchenko.

L'interlocutore dell'agenzia ha sottolineato che Mosca percepirebbe questa mossa come un oltrepassamento della simbolica "linea rossa", quindi come una sfida politico-militare e geopolitico diretta, che sarebbe seguita da una reazione immediata ed estremamente dura con tutte le conseguenze che ne deriverebbero.

"Un azione del genere avrebbe conseguenze catastrofiche non tanto per Kiev stessa quanto per gli Stati Uniti e la sua sicurezza. La Russia non lo permetterebbe e farebbe tutto quello che è in suo potere per impedire che queste basi vengano costruite in Ucraina". A Washington questo è stato compreso e, credo, non che non cercheranno il confronto diretto con Mosca, che porterebbe ad una crisi internazionale su vasta scala", ha detto la fonte.

A dicembre 2014, l'Ucraina ha rinunciato al suo status neutrale. Dopo un anno e mezzo Kiev, ha adottato ulteriori cambiamenti che prevedono l'ingresso nella NATO come obiettivo di politica estera. Pertanto, l'Ucraina dovrebbe garantire la piena compatibilità delle sue forze armate con le forze dei paesi dell'alleanza entro il 2020.

A sua volta, l'ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen ha osservato che per l'adesione dell'Ucraina, sarà necessario raggiungere un certo numero di criteri, che richiederà molto tempo per essere soddisfatti. Secondo gli esperti, Kiev avrà bisogno di circa 20 anni.

Secondo il sondaggio, i residenti delle regioni occidentali e centrali dell'Ucraina sostengono l'adesione alla NATO. Allo stesso tempo, il sud e l'est si oppongono principalmente: ad esempio, il 50% degli intervistati nel Donbass era scettico riguardo a questa idea.

Correlati:

Pentagono riconosce inefficacia difesa anti-missile USA contro missili di Russia e Cina
National Interest rivela come gli USA contrasteranno la difesa anti-missile russa
Ucraina escogita "superpiano" per entrare nella NATO
Senatore russo critica esercitazioni militari USA-Ucraina nel Mar Nero
Tags:
missili, missile, Patriot, Missili, NATO, Donald Trump, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik