03:07 18 Luglio 2018
Batteri d'antrace

Antichi romani incolpati di epidemia di tubercolosi

© AP Photo / Victor R. Caivano
Mondo
URL abbreviato
102

Gli scienziati ritengono che gli antichi romani non erano evoluti come si riteneva in precedenza.

Gli scienziati dell'università del Wisconsin a Madison hanno dichiarato che la tubercolosi, che colpisce una persona su quattro in tutto il mondo, ha iniziato attivamente a diffondersi in tutto il pianeta grazie all'utilizzo di aree da caserma e bagni mentre l'Antica Roma diventava superpotenza, scrive Science Alert. Secondo i microbiologi, il momento chiave dell'attacco di tubercolosi per l'umanità è diventato l'epoca della dominazione romana.

I principali vettori della malattia erano mercanti e soldati romani attivi ai confini dell'impero Romano in Africa e in Asia, dove avveniva lo scambio di microbi con la popolazione locale.

Uno dei più antichi ceppi di tubercolosi sono stati i batteri, introdotti nel nord-est della Cina circa 6600 anni fa. L'assenza di qualsiasi tipo di metodo di diagnosi e trattamento, ha portato al fatto che i batteri si sono evoluti e il mondo era sull'orlo di una vera epidemia di tubercolosi.

Correlati:

La tubercolosi è colpa degli antichi romani?
La Tesla Roadster potrebbe infettare Marte con batteri terrestri
Media: sulla superficie della ISS sono stati trovati batteri di origine extraterrestre
Tags:
batteri, epidemia, Roma
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik