22:44 23 Ottobre 2018
A war memorial in Poland, dedicated to the Soviet and Soviet-allied Polish troops who fought to free Poland from Nazi occupation between 1944 and 1945. The vast majority of Poland's war monuments were created by famous local sculptors.

Russia propone riconoscimento vittoria sul nazismo come patrimonio mondiale

© flickr.com/ Alf Melin
Mondo
URL abbreviato
868

Il Consiglio della Federazione propone di riconoscere la vittoria sul nazismo Patrimonio Mondiale e i monumenti ai combattenti nel mondo come memoriale globale per la seconda guerra mondiale per difenderli dalla "profanazione e dallo smantellamento barbaro", ha detto il primo vice-presidente del Consiglio della Federazione, Nikolay Fedorov.

"Il Consiglio della Federazione ritiene possibile avviare il riconoscimento della vittoria sul nazismo come Patrimonio Mondiale, e i monumenti ai combattenti contro il fascismo in tutti i paesi del mondo un memoriale globale della seconda guerra mondiale" ha detto in una riunione del Presidium del Consiglio dei legislatori, dove, in particolare, ha discusso la conservazione e la manutenzione delle tombe militari russe e luoghi di sepoltura situati all'estero.

Secondo il senatore, tali misure sono necessarie nella situazione attuale nei paesi baltici e in Ucraina, che possono essere considerati "assolutamente inaccettabili".

"Di particolare interesse è che in un certo numero di paesi si verificano dei tentativi di dissacrare e smantellare monumenti sovietici e monumenti commemorativi" ha detto Fedorov.

Un altro passo importante, ha detto il primo vice-oratore, dovrebbe essere la creazione di un registro internazionale dei monumenti per i combattenti contro il nazismo.

Come ha osservato il senatore, in un certo numero di paesi, non solo le norme legislative e gli accordi intergovernativi sono violati in modo grossolano, ma i precetti morali, inoltre, le ragioni del vandalismo spesso risiedono nella connivenza delle autorità locali.

"Sono necessarie ulteriori misure che possano concentrare l'attenzione della comunità internazionale sulle azioni illegali dei paesi che cercano di riscrivere la storia", ha detto Fedorov.

Ha ricordato che l'anno scorso, parlando al parlamento serbo, la speaker del Consiglio della Federazione Valentina Matvienko ha proposto di considerare la possibilità di un appello congiunto all'ONU, all'UNESCO e ad altre autorevoli strutture internazionali su questo tema.

Correlati:

Autorità della Polonia vogliono demolire decine monumenti sovietici restaurati
Russia, ministero Esteri invita la Polonia a rispettare accordi sui monumenti sovietici
Lituania, monumenti sovietici marchiati con targhe "anti-ideologiche"
Russia e Israele esortano Europa a condannare demolizione monumenti sovietici in Polonia
Tags:
Patrimonio UNESCO, Patrimonio, monumenti, demolizione, Consiglio della Federazione della Russia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik