05:22 18 Luglio 2018
Colosseo

La tubercolosi è colpa degli antichi romani?

© Sputnik . Дмитрий Коробейников
Mondo
URL abbreviato
317

I ricercatori ritengono che gli antichi romani non fossero così progrediti come si pensava in precedenza.

I ricercatori americani dell'università del Wisconsin hanno sostenuto che il batterio della tubercolosi, che colpisce una persona su quattro nel mondo, è iniziato a diffondersi in tutto il mondo tramite l'utilizzo attivo di terme, bagni pubblici e caserme durante l'ascesa dell'Impero Romano, scrive Science Alert.

Secondo i microbiologi, l'epoca principale dell'attacco del bacillo della tubercolosi contro l'uomo risale all'era del dominio dell'antica Roma. I principali portatori della malattia erano mercanti e soldati romani che attivamente allargavano i confini dell'Impero Romano in Africa e in Asia, scambiando i microbi con le popolazioni locali.

Allo stesso tempo uno dei più antichi ceppi di tubercolosi era rappresentato dai batteri apparsi nel nord-est della Cina circa 6.600 anni fa. L'assenza di un metodo di diagnosi e di cura ha portato all'evoluzione del batterio: ora il mondo si trova sull'orlo di una vera epidemia di tubercolosi.

Tags:
Impero Romano, Salute, Medicina, Storia, Scienza e Tecnica, Tubercolosi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik