07:20 23 Ottobre 2018
Migranti

Migranti, la Germania tra il passato nazista e il politically correct

© REUTERS / Michael Dalder
Mondo
URL abbreviato
402

In Germania le autorità non possono chiamare “campi” i campi per profughi. Come scrive il giornale americano Politico, la questione è legata ai tristemente noti campi di concentramento usati dai nazisti.

L'ultimo scandalo è scoppiato la scorsa settimana, quando si è svolto il vertice dei leader dei Paesi dell'UE. E' stato ipotizzato di chiamare i centri di accoglienza per i migranti "centri di controllo" (kontrollierte Zentren). L'indignazione è nata per il fatto che l'abbreviazione assomiglia a KZ, con cui si indicavano i campi di concentramento.

Il giornale rileva che in tedesco è abbastanza semplicemente ottenere una nuova parola combinandone due. Così fecero i nazisti, creando i KonzentrationsLager. Allo stato attuale per questo motivo l'uso del sostantivo "Lager" da parte dei funzionari tedeschi è gravido di conseguenze, soprattutto se le strutture si trovano nel territorio nazionale.

Come osservato, il problema del nome è stato colto al balzo dai comici locali per le loro battute. Hanno persino suggerito di chiamare i centri di accoglienza per migranti "prigioni di libertà", "centri di incarcerazione sociale" o "colonie di buon umore".

In queste settimane si è consumata una frattura sulla questione migratoria tra la cancelliera e leader della Cdu Angela Merkel e il ministro dell'Interno e guida della Csu bavarese Horst Seehofer.

Angela Merkel è impegnata a cercare una soluzione europea comune alla questione migratoria, a sua volta l'alleato principale della coalizione di centrodestra e governo insiste sul fatto che i migranti irregolari o quelli a cui è stato negato l'asilo in Germania vengano immediatamente espulsi dal Paese.

Correlati:

Das Erste: disputa sui rifugiati, gli avversari della Merkel celebrano "vittoria storica"
Tutti contro la Merkel. Come i migranti hanno messo la cancelliera all’angolo
Germania, deputato: politica della Merkel colpevole dei crimini dei migranti
Per la Bild ultimatum del ministro degli Interni Seehofer alla Merkel
Per stampa tedesca in pericolo il governo Merkel
Tags:
Immigrazione, profughi, migranti, Nazismo, Storia, Società, Crisi dei migranti, Horst Seehofer, Angela Merkel, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik