18:46 16 Luglio 2018
Il Cipro

Israele vuole trascinare Cipro negli affari del Medio Oriente

© Sputnik . Alexey Danicev
Mondo
URL abbreviato
0 02

Israele fa appello a Cipro affinché consideri l'istituzione di un porto sull'isola per le merci destinate alla striscia di Gaza. Questa iniziativa è dovuta ai severi requisiti per un flusso più libero di merci nell'enclave costiera assediata. Un corrispondente Sputnik ha discusso il progetto con un giornalista israeliano, Seth Frantzman.

Sputnik: Prima di tutto, secondo il governo cipriota, questo piano è ancora "in una fase iniziale", come pensa che i popoli palestinese e israeliano reagiranno a tale proposta?

Seth Frantzman: Penso che gli israeliani riterranno la proposta assurda, e i palestinesi è probabile che non crederanno assolutamente ad essa, perché in passato ci sono state proposte simili con la costruzione sull'isola vicino al Gaza qualcosa del genere. Ma la realtà è che questo non è necessario; Israele ha già un porto vicino a Gaza, attraverso il quale passano molti beni e servizi, oppure possono passare attraverso l'Egitto, quindi questa proposta mi sembra incredibile.

Sputnik: In che modo, secondo lei, reagirà Hamas a questa iniziativa? Questo dal momento che, naturalmente, se rifiutano, ciò potrebbe ulteriormente minare la loro reputazione a Gaza tra i palestinesi che hanno un disperato bisogno di maggiori flussi liberi.

Seth Frantzman: Credo che nessuna di queste proposte sarà implementata fino a quando Hamas non avrà perso il potere a Gaza e la Striscia di Gaza non passerà sotto il controllo dell'Autorità Nazionale Palestinese o di un singolo governo. Mentre Hamas è al potere, non importa cosa succederà, perché beni e servizi non possono entrare a Gaza senza Israele, sarebbe a dire finché Hamas è al potere, perché Israele considera Hamas un'organizzazione terroristica.

Sputnik: È vero che Cipro può richiedere la sua partecipazione a questo progetto? Il controllo su alcune zone marittime è stato a lungo oggetto di disputa tra Nicosia e Tel Aviv. Pensi che Cipro possa chiedere ad Israele un accordo sulla questione?

Seth Frantzman: Mi sembra che il rapporto tra Israele e Cipro, e il dibattito sulla Striscia di Gaza rappresenta un avvicinamento dei rapporti tra Israele e Cipro e Grecia che abbiamo visto negli ultimi anni. Ad esempio, sono state condotte esercitazioni militari congiunte. Pertanto, penso che questa idea della costruzione del porto sia sorta, perché mi sembra che Israele stia cercando di collegare Cipro a questa regione.

Sputnik: Perché le relazioni tra Israele, Cipro e Grecia migliorano?

Seth Frantzman: Penso che i commenti del presidente turco negli ultimi anni sono stati piuttosto duri su Israele, e soprattutto sostenevano i palestinesi nella questione di Gerusalemme. Penso che i problemi di Israele con la Turchia, che era suo stretto alleato, costringono Israele, o anche entrambe le parti, a stabilire contatti e vedere quale tipo di relazioni si possono sviluppare dal punto di vista di Cipro e della Grecia.

Correlati:

Gerusalemme, plauso Casa Bianca a Paraguay per spostamento ambasciata
Erdogan critica la comunità islamica mondiale: “bocciati su Gerusalemme”
Grecia e Cipro trattano con la Russia forniture di nuove armi
Cipro, Putin: decisione finale su controversie sia presa dagli stessi abitanti dell'isola
Tags:
Commercio, commercio, Guerra, Crisi in Medio Oriente, situazione in Medio Oriente, Sputnik, Medio Oriente, Israele, Cipro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik