20:30 19 Ottobre 2018
Blue Origin

Astronauta NASA racconta ai futuri turisti spaziali cosa aspettarsi

YouTube/Blue Origin
Mondo
URL abbreviato
0 32

L’ex astronauta NASA Anna Fisher ha raccontato cosa dovranno aspettarsi i turisti spaziali ai confini della Terra. L’americana ha detto che il viaggio da diverse centinaia di migliaia di dollari non sembrerà affatto un piacevole safari per i passeggeri benestanti. Volare nello spazio può trasformarsi in un incubo per loro, riferisce Telegraph.

I medici della NASA sono d'accordo con Anna Fisher.

"Il turismo spaziale non è un'avventura troppo divertente" dicono i medici.

La prima cosa da affrontare da parte dei passeggeri dei velivoli spaziali è una fortissima nausea.

"Durante il primo volo sentivo il mio sangue scorrere, ero felice di non aver mangiato quel giorno. Se pensate che la nausea sulla Terra sia orribile, credetemi, nello spazio è molto peggio" ha detto Fisher.

Il chirurgo della NASA Smith Johnson ha osservato che dopo il volo, gli astronauti si sentono come un pollo senza ossa.

"Ogni sistema del corpo viene afflitto dalla microgravità. Per esempio cambia la condizione dell'orecchio interno, la massa ossea diminuisce di circa dieci volte, la dose di radiazioni ricevuta dagli astronauti aumenta diverse volte" ha detto Johnson.

Il medico ha detto che dopo il ritorno sulla Terra il corpo inizia ad abituarsi alla forza di gravità. Gli astronauti si riprendono dal volo dopo settimane. Come regola generale, devono affrontare problemi della colonna vertebrale e dell'apparato vestibolare.

In precedenza è stato riferito che la società Blue Origin nel 2019 venderà  biglietti per voli suborbitali. Pianificano di inviare turisti nello spazio anche Virgin Galactic e SpaceX.

Correlati:

Presidente SpaceX: costruiremo tunnel su Marte per i coloni umani
SpaceX vuole costruire la propria piattaforma di lancio
Gli scienziati cercano metodi per curare i futuri turisti spaziali
Russia, tra i potenziali turisti spaziali non ci sono (ancora) russi
Tags:
Spazio, Turismo, Turismo nello spazio, Dinamica flusso turistico, Blue Origin, Spazio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik