08:38 18 Luglio 2018
Alloggi per bambini immigrati al confine tra Messico e USA

Pentagono vuole dare alloggio ai bambini rifugiati in basi militari

© REUTERS / Mike Blake
Mondo
URL abbreviato
0 20

Gli Stati Uniti daranno rifugio ai bambini migranti in quattro basi militari. È stato riferito dal quotidiano The New York Times riferendosi al portavoce del Pentagono Michael Andrews.

Secondo il tenente colonnello, sono stati preparati 20 000 posti letto presso le basi in Texas e Arkansas per i bambini stranieri, non  accompagnati da nessuno. Allo stesso tempo, altre agenzie federali hanno dato spiegazioni contrastanti su come i rifugi verranno organizzati e come verranno posizionati.

Il rappresentante ufficiale del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Dana White, ha spiegato che il Dipartimento della Sanità e dei Servizi Sociali ha chiesto al Pentagono di prendere in considerazione la possibilità di destinare circa 20 mila posti di alloggio temporaneo presso le installazioni militari i figli di stranieri non accompagnati, riporta Reuters. Secondo lei, a questo fine potrebbero essere usate tre basi militari in Texas e uno in Arkansas.

Mentre non è chiaro se le basi militari accoglieranno i genitori dei bambini detenuti al confine con il Messico. La Casa Bianca e il Dipartimento della Salute non hanno risposto alle domande pertinenti.

Ricordiamo che questa settimana il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un decreto che vietava agli immigrati clandestini di portare con sé i bambini al confine con il Messico. In precedenza migliaia di bambini sono stati separati dai genitori e collocati in celle isolate. Ora, i membri della famiglia, detenuti per aver attraversato illegalmente il confine degli Stati Uniti, sono autorizzati a stare insieme in stato di detenzione in attesa della revisione del loro caso da parte del giudice.

Una fonte della Casa Bianca ha annunciato che Melania Trump pochi giorni ha cercato di convincere il marito a prendere una decisione che avrebbe aiutato a riunire le famiglie di migranti illegali. Prima di questo, il rappresentante della First Lady Stephanie Grisham ha detto che la moglie di Trump odia vedere i bambini separati dalle loro famiglie.

Dall'inizio di maggio, il governo degli Stati Uniti ha cominciato ad adottare una politica di "tolleranza zero" nei confronti degli immigrati clandestini. Hanno cominciato a detenere e processare, e i bambini dei migranti verranno trasferiti in custodia. Fino ad ora al confine sono detenuti 2300 figli di migranti, portati via dai loro genitori o da altri accompagnatori adulti e collocati in centri di detenzione speciali.

Dei politici hanno visitato le celle e hanno detto alla stampa che i bambini tenuti in gabbie e non gli viene detto quando rivedranno di nuovo i loro genitori. I video pubblicati sui social in cui si vedono piangere i bambini hanno causato una tempesta di indignazione in tutto il mondo. Trump per tale politica è stato fortemente criticato sia dai membri del partito Democratici e che Repubblicani.

Come si è saputo, circa 500 bambini di immigrati clandestini sono tornati ai loro genitori negli Stati Uniti dopo che Trump ha firmato un decreto in materia di interruzione della pratica di separazione familiare. Giovedì una fonte di alto rango della Casa Bianca ha lo ha dichiarato all'AP.

Correlati:

L’esercito dei bambini scomparsi e… dimenticati
Trump senza limiti: stop agli immigrati da "Paesi di merda"
Negli USA boom di immigrati
Tags:
Immigrazione, Immigrazione clandestina, Immigrati, Difesa dei confini, immigrazione, Casa Bianca, Ministero della Salute, Pentagono, Messico, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik