12:24 18 Luglio 2018
Emirati Arabi Uniti

Dal 2020 gli astronauti degli Emirati Arabi voleranno nello spazio grazie alla Russia

© AP Photo / Kamran Jebreili
Mondo
URL abbreviato
113

La Russia e gli Emirati Arabi Uniti stanno prendendo in considerazione la possibilità di stabilire, a partire dal 2020, voli regolari per gli astronauti degli Emirati sulla Stazione Spaziale Internazionale, grazie alla navetta russa Soyuz.

Mercoledì scorso, la Russia e gli Emirati Arabi Uniti hanno firmato un accordo preliminare per la selezione, la preparazione e il volo verso l'ISS di un astronauta degli Emirati Arabi assieme sul velivolo da  trasporto veicolo spaziale russo Soyuz-12 MS.

Quando gli astronauti stranieri voleranno verso l'ISS con le proprie navicelle e, di conseguenza, ci sarà più spazio sulla russa Soyuz, si potrebbero assumere gli astronauti degli Emirati.

I negoziati sono in corso su una serie di voli della durata di 30-40 giorni, che saranno possibili solo dopo il 2020.

Prima dell'inizio dei voli regolari Mosca aiuterà Abu Dhabi nell'addestramento di un gruppo di cosmonauti, la creazione di un centro nazionale di addestramento e di sviluppo del programma spaziale, riporta Sputnik.

 

Correlati:

Emirati Arabi ricostruiranno il luogo di nascita dello Stato Islamico
Qatar denuncia all'ONU violazione dello spazio aereo nazionale degli Emirati Arabi
Hub cerealicolo in Emirati Arabi aprirebbe la strada al grano russo in Africa e Iran
Russia propone di costruire hub di grano negli Emirati Arabi
Tags:
Stazione Spaziale Internazionale, Spazio, ISS, navicella spaziale, Programma spaziale, Stazione spaziale internazionale, spazio, Esplorazione dello spazio, ISS, Emirati Arabi Uniti, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik