17:09 18 Dicembre 2018
Militari con la bandiera del Montenegro

La NATO potrebbe distruggere gli armamenti sovietici del Montenegro

© AFP 2018 / SAVO PRELEVIC
Mondo
URL abbreviato
2227

La NATO inizia ad attuare la demilitarizzazione del Montenegro distruggendo tutti gli armamenti sovietici sul territorio del paese. È stata lanciata una gara d’appalto dall’agenzia di sicurezza dell’Alleanza riporta RT.

Si tratta di mine marine, siluri anti-nave e testate di missili anti-nave di fabbricazione sovietica. Si prevede che verranno portati via dal paese, dopodiché, sotto i termini della gara d'appalto, distrutti.

"Il contraente si impegna a raccogliere munizioni dai magazzini designati in Montenegro e ad effettuare il trasporto in sicurezza per l'oggetto da smilitarizzare", si legge nel documento.

Si sottolinea che la società esecutrice è obbligata a contattare il Ministero della Difesa "per coordinare il programma di smilitarizzazione" e ad assicurare che le armi non vengano perse nel processo di trasporto.

Le armi, come spiegato, devono essere distrutte in modo che "nessun componente, materiale o esplosivo possa essere riutilizzato per lo scopo previsto".

In precedenza si è saputo che l'Alleanza del Nord Atlantico avrebbe iniziato a pattugliare lo spazio aereo sul Montenegro.

Allo stesso tempo, il Ministero della Difesa del paese ha osservato che non schiereranno basi della NATO in Montenegro.

Nel 2017, il Montenegro è stato ammesso all'alleanza.

Correlati:

Esperti commentano il primo anno del Montenegro nella NATO
Politico: i turchi in Montenegro si trasferiscono per ragioni strategiche
Serbia e Montenegro possono aderire all'Unione Europea nel 2025
L'identikit dell'aggressore contro l'Ambasciata USA in Montenegro
Tags:
Armi, Armi, Armi, NATO, Montenegro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik